Periodo Cesariano

Appunto inviato da missbabydj
/5

Accurata e schematica analisi del periodo storico che va dal 79 al 44 a.c., con particolare riferimento alle tendenze letterarie dell'epoca (4 pagine formato doc)

L'ultimo periodo della repubblica è datato 78 (morte di Silla) 44 (morte di Cesare), questo non perché i due uomini fossero i più importanti della loro epoca ma perché entrambi si legano allo sviluppo di due grandi esperimenti politici:
  • Silla  dittatura
  • Cesare  principato
Infatti, Ottaviano Augusto guarderà proprio alle loro esperienze per la propria politica.


E' data questa periodizzazione perché vogliamo privilegiare Roma e lo sviluppo delle lettere latine.
Inoltre, Cicerone, che è la figura dominante di questo periodo, inizia la sua attività pubblica sotto Silla e la finisce poco tempo dopo l'assassinio di Cesare; inoltre la morte violenta di Cicerone, nel 43, appare più importante persino di quella di Cesare.
Nel periodo 78-44 si sviluppa la poesia neoterica che sarà portata avanti con Catullo e il circolo dei poetae novi, ma perderà vigore durante le guerre civili.

In questo momento della storia vediamo, soprattutto con Cicerone, crescere sempre più l'importanza dell'oratoria giudiziaria
e politica, linguistica e della biografia. Mai finora ci fu una così varia crescita letteraria, rimase da parte solo il teatro; in quanto alla storiografia dobbiamo nominare Sallustio.

In questo periodo gli autori si impegnano nel campo filosofico-politico.
Gli autori latini pretendono un posto paritario a quello dei greci e autonomia. Ci si interroga sulla religione e su quali siano le migliori azioni per la vita dello stato.