Significato del mito della caverna di Platone

Appunto inviato da ocia87
/5

significato ontologico e gnoseologico e simbologia del mito della caverna di Platone nelle sue linee generali (2 pagine formato doc)

SIGNIFICATO DEL MITO DELLA CAVERNA DI PLATONE

Il mito della Caverna di Platone. Il significato del mito della caverna, nelle sue linee generali, è trasparente ed è spiegato dallo stesso Platone; lo si può dividere sommariamente in due parti.
- Nella prima Platone descrive ciò che intende per conoscenza e ignoranza, traccia quasi il manifesto programmatico della sua filosofia e fa probabilmente una descrizione retrospettiva del proprio cammino di conoscenza.

La caverna è il mondo, le ombre sono ciò che noi, prigionieri, percepiamo con i sensi; ben diverso è il mondo delle Idee, ciò che è fuori della caverna, che è percepibile solo da chi, dopo un faticoso cammino di ricerca e di lavoro su se stesso, riesce ad accendere nel proprio intelletto la scintilla dell'intuizione.

Mito della caverna, Platone: riassunto e simbologia


MITO DELLA CAVERNA SIGNIFICATO ONTOLOGICO

Se però il valore del mondo delle apparenze è pari a un'ombra se messo di fronte al mondo delle Idee pure, non sarebbe tuttavia corretto ritenere che il loro valore sia per Platone totalmente negativo: le immagini sensibili sono pur sempre in una qualche relazione, se pur indiretta, con gli enti di cui sono appunto ombre.

Le Idee sono cioè gli Archetipi, ovvero i modelli, gli stampi, da cui derivano gli oggetti del mondo sensibile. E il cammino che porterà a uscire dalla caverna comincia proprio dalle ombre.
Il filosofo è colui che ha portato a compimento tale cammino: il termine filosofo non indica in Platone colui che ha alle spalle lunghi anni di studio e che ha raccolto una quantità di nozioni; tali studi di per sé non garantiscono la vera Conoscenza; se essi si limitano a investigare le apparenze, senza riuscire a penetrare la radice ultima di tutto ciò che esiste -l'Uno-Bene, simboleggiato nel mito dal Sole-saranno pur sempre studi fallaci.

Il mito della caverna di Platone: spiegazione


MITO DELLA CAVERNA SIGNIFICATO GNOSEOLOGICO

Filosofo è piuttosto chi ha indirizzato i suoi sforzi ad una ben diversa forma di conoscenza, che è in grado di trasformare profondamente chi la consegue. La nostra corrente concezione di filosofo non sarebbe stata perciò condivisa da Platone, che la avrebbe piuttosto sostituita con il termine "philodoxos", ovvero amante dell'opinione. Si può anzi dire, come fa Voegelin, che una corretta interpretazione della filosofia di Platone dovrebbe basarsi proprio sulla comprensione della coppia di concetti antagonisti "philosophos/philodoxos", e che la perdita, nella lingua italiana, del secondo termine ha generato la confusione che sta alla base del fatto che veri filosofi oggi non esistono, mentre esistono molti "philodoxoi" che ne usurpano il titolo.

Spiegazione del mito della caverna di Platone


SIMBOLOGIA DEL MITO DELLA CAVERNA

L'ascesa verso l'uscita dalla caverna, la quale tra l'altro come simbolo del mondo è comune alla mistica di molte culture, il risalire dal dato sensibile alla realtà "in sé" è ciò che Platone intende per educazione; come si è già accennato, Platone intendeva proporre una filosofia che fosse al tempo stesso una pedagogia, nel senso più profondo che tale parola può assumere, ovvero una scienza di trasformazione interiore.