Riassunto 1984 di Orwell

Appunto inviato da alexp10
/5

riassunto del romanzo "1984" di Geroge Orwell (3 pagine formato doc)

RIASSUNTO 1984

1984 Winston Smith è un abitante di Oceania.

Qui tutta la vita è controllata dal Grande Fratello. In tutte le case un teleschermo trasmette immagini del Partito e controlla tutti i movimenti delle persone. Lo stato è organizzato in quattro ministeri (Amore, Verità, Pace, Abbondanza). Incomincia a scrivere di nascosto un diario, ricordando ciò che accadeva ogni giorno coi due minuti di odio, in cui la visione di un rivoluzionario provocava l'odio in tutti gli spettatori che si calmava con l'apparire del Grande Fratello. Winston vuole inconsciamente ribellarsi a questo sistema, pur essendo certo che sarà ucciso.
Nell'ora di pausa prima di tornare a lavoro continua a scrivere il diario. Non sa per chi lo sta scrivendo, se per il passato o per il futuro, ma sa già che scrivendolo lui è già morto: da allora il suo unico obiettivo è di continuare a resistere senza essere scoperto il più a lungo possibile.

1984 di Orwell: riassunto


RIASSUNTO 1984 PER CAPITOLI

Sognava spesso la madre che moriva sacrificandosi per lui e una donna che gettava via i suoi vestiti annullando ogni sistema. Si sveglia e mentre fa i consueti esercizi ginnici riflette sul bipensiero (controllo della realtà): il Grande Fratello è in grado di controllare il passato, il presente, il futuro, annulla la memoria e i ricordi che vivono solo nella coscienza dell'individuo fin quando non vengono annientati. Il lavoro di Winston consisteva nel "correggere" vecchie edizioni del Times che contenevano notizie non gradite al Grande Fratello e sue previsioni che non si erano avverate. Correggendo si potevano anche creare persone mai esistite. A mensa conosce un impiegato alla compilazione del vocabolario della neolingua. Questa era costituita da poche parole senza sfumature di significato che non davano la possibilità di costruire un pensiero. La neolingua, il socing è non coscienza.

1984 di Orwell: analisi del romanzo


1984 GEORGE ORWELL RIASSUNTO DETTAGLIATO

Durante un comunicato sui teleschermi Winston pensò di essere l'unico ad avere la memoria, a non essere assoggettato al Grande Fratello ad accorgersi che ciò che veniva propagandato era assurdo, contrario anche a quanto era stato detto il giorno prima. Il sesso veniva visto negativamente dal partito, l'unico scopo che aveva era quello della procreazione. Winston era stato sposato, ma poiché la moglie era pienamente sottomessa al Grande Fratello si separarono. Ogni tanto andava dalle prostitute, ma ciò non eliminava il suo desiderio di avere una moglie. I prolet, l'85% della popolazione, vivevano in condizioni misere, ma la loro attività era lavorare e generare; non erano assoggettati perché non pensavano e non rappresentavano alcun pericolo. Forse da loro poteva partire la rivoluzione contro il Grande Fratello Era infatti terribile come questo controllasse tutto: assoggettava la mente, e poiché la mente conosce la realtà, questo era in grado di controllare la realtà tutta.

1984 di Orwell: scheda libro


GEORGE ORWELL 1984 RIASSUNTO

Si è allora liberi quando si è liberi di affermare le cose più semplici, più ovvie, senza alcuna assoggettazione: come che 2+2=4.
Andò in alcune zone abitate dai prolet, dove poteva incontrare qualcuno nato prima della rivoluzione, ma questo ricordava solo piccoli particolari insignificanti. Tornò nel negozio dove aveva comprato il diario e comprò un segna carte solo perché antico. Intanto pensava che un collega, spia della psicopolizia lo stesse pedinando. Tornò a casa, voleva scrivere nel diario, ma la voce martellante del teleschermo gli fece tornare in mente gli slogan del Grande Fratello.