La Locandiera di Goldoni: riassunto

Appunto inviato da valebthebest
/5

La locandiera è la commedia teatrale più importante di Carlo Goldoni che narra le vicende di Mirandolina, proprietaria di una locanda, ereditata da suo padre. Riassunto dettagliato e analisi dei personaggi (2 pagine formato doc)

LA LOCANDIERA DI GOLDONI: RIASSUNTO

Tra tutte le opere di

Riforma del teatro e analisi de La locandiera" href="https://www.studenti.it/carlo-goldoni-riassunto-pensiero-e-opere.html" target="_blank">Carlo GoldoniLa Locandiera” è , come lui stesso giustamente scrive, sicuramente la “più morale, la più utile e la più istruttiva”. Goldoni scrive questa commedia nel 1752, nel periodo della riforma teatrale da lui stesso istituita. Prima della riforma goldoniana, nel mondo teatrale europeo prevaleva la cosiddetta Commedia dell'arte, nella quale gli attori interpretavano scene fisse, celati da maschere con caratteristiche costanti (in ogni rappresentazione comparivano la figura dell'innamorato, del ricco o della giovane serva) e nella quale non esisteva un copione scritto.
L'unico testo era rappresentato dal “canovaccio” dove erano elencate soltanto poche battute e dove venivano descritti i movimenti degli attori. Con l'avvento dell'opera goldoniana il modello teatrale europeo viene modificato, assumendo l'introduzione del “copione”, ovvero di un testo scritto in cui venivano riportate tutte le battute degli attori e i loro relativi movimenti in scena.

La locandiera di Goldoni: analisi


LA LOCANDIERA GOLDONI RIASSUNTO BREVE

La Locandiera a differenza di altre commedie in cui Goldoni utilizza il dialetto veneziano, è un'opera scritta interamente in lingua italiana, al fine di essere comprensibile a tutti e non più solamente ai concittadini dell'autore. Il capolavoro goldoniano narra la strana “avventura” di una giovane donna, Mirandolina, serva e padrona al tempo stesso di una locanda fiorentina. La figura di questa servetta è stata ripresa dalla Commedia dell'arte, dove tale personaggio figurava da “aiutante” per gli amori della padrona. Con la riforma goldoniana, questa figura si modernizza divenendo “donna di garbo”. E tale è Mirandolina: serva e signora che incarna il prototipo della nuova concezione del personaggio femminile nel teatro. Intorno a questo personaggio si svolge tutta la commedia, sicuramente la migliore dell'intera opera goldoniana.

La locandiera di Goldoni: riassunto breve


LA LOCANDIERA PERSONAGGI

Gli altri personaggi, dettagliatamente descritti, sono: tre nobili con i loro importanti appellativi e cioè il Marchese di Forlipopoli, il Conte di Albafiorita e il Cavaliere di Ripafratta; due donne attrici comiche Ortensia e Dejanira; infine tre servi di cui due innominati e uno di nome Fabrizio. Questo insieme di personaggi vuole rappresentare e differenziare le tre classi sociali tipiche del `700: nobiltà, borghesia, di cui fa parte anche Mirandolina e popolo. All'interno dell'opera si può notare anche una piccola competizione tra le prime due classi sociali, proprio come succedeva durante il periodo goldoniano, con il popolo che veniva lasciato ai margini della società. Tuttavia tale suddivisione in solo tre classi sociali è limitata e troppo rigida, dal momento che a quel tempo, esistevano altre rimarchevoli differenze di ceto anche all'interno di questi tre gruppi.


La locandiera: analisi dei personaggi