Illuminismo: definizione e sintesi

Appunto inviato da amy95sic
/5

L'Illuminismo nella storia, nella letteratura, nella filosofia e in scienze. Illuminismo: definizione e sintesi (3 pagine formato doc)

ILLUMINISMO: DEFINIZIONE E SINTESI

L’Illuminismo fu un movimento di pensiero nato in Francia nei primi decenni del Settecento, che si diffuse rapidamente nel resto d’Europa e influenzò tutti gli aspetti della vita e dalla cultura contemporanee.
Il pensiero illuministico poneva l’uomo al centro della sua visione del mondo ed era fondato sull’uso della ragione e della libertà di giudizio, contrapposti alla tradizione all’autorità politica e religiosa; la fiducia nell’uomo portava inoltre ad esaltare valori quali tolleranza, l’uguaglianza e la fratellanza.

Illuminismo in Europa: riassunto


ILLUMINISMO SINTESI

La migliore sintesi del pensiero illuministico si deve al filosofo tedesco Kant che sosteneva l’importanza di una cultura verificata dall’individuo attraverso il libero uso della ragione, affermava che l’età dei lumi consentiva di uscire dallo stato di minorità , indicando il nuovo atteggiamento che l’uomo doveva avere con la formula "imparare a camminare eretti" senza piegarsi cioè di fronte alla tradizione e all’autorità.
I tratti che legano il Rinascimento all’Illuminismo sono sostanzialmente tre: 
1. l’idea che l’uomo sia al centro del mondo e sia artefice del proprio destino
2. una visione laica della vita ossia indipendente dal pensiero religioso
3. un’interpretazione delle religioni come diverse manifestazioni di un stessa religione universale.

Illuminismo: riassunto di letteratura italiana


ILLUMINISMO FILOSOFIA

La caratteristica più evidente dell’Illuminismo fu un generale ottimismo, accompagnato dall’idea che il progresso potesse portare alla felicità, ci furono sconfitte di alcune malattie, nel 1796 fu inventato il vaccino contro il vaiolo, aumentarono le possibilità di alimentazione e il conseguente aumento demografico prospettavano un futuro migliore. 

Illuminismo, riassunto

.