Riassunto su Leopardi del libro Luperini

Appunto inviato da theblackpearlool
/5

Riassunto tratto dal libro di letteratura italiana di Luperini su Leopardi: vita, opere e pensiero (29 pagine formato doc)

Riassunto su Leopardi del libro Luperini - La poesia nel Romanticismo
GIACOMO LEOPARDI
(Recanati, 1798 – Napoli, 1837)
Nacque a Recanati da una nobile famiglia all’orlo del fallimento.
Ebbe un rapporto difficile coi genitori, soprattutto con la madre, molto severa.
La sua formazione culturale è legata soprattutto alla biblioteca del padre, nella quale dal 1809 al 1816 trascorse sette anni di studio molto intenso, durante i quali apprese le lingue classiche e  un’erudizione solidissima a prezzo però di irreparabili danni alla sua struttura fisica.
In questi anni nascono le prime prove poetiche, due tragedie e altri testi creativi.

Nel 1816 avvenne quella che egli definì “CONVERSIONE LETTERARIA”: l’equilibrio esistenziale del giovane entra in crisi e Giacomo inizia a percepire la ristrettezza culturale e l’insufficienza affettiva dell’ambiente familiare e recanatese.
I tentativi  poetici acquistano un significato più intenso e nascono i primi risultati di rilievo (l’idillio “LE RIMEMBRANZE”).
Il 1817  è un anno decisivo per il giovane Leopardi. Inizia la corrispondenza con l’illustre letterato PIETRO GIORDANI e inizia ad  annotare su un diario i suoi primi pensieri che poi daranno vita allo “Zibaldone”.

Lo stesso anno si innamora per la prima volta di una cugina (Gertrude Lazzari), ospite presso i Leopardi. Dall’esperienza sentimentale nascono un’elegia e il cosiddetto “DIARIO DEL PRIMO AMORE”.