Il romanzo storico: riassunto

Appunto inviato da ali24
/5

Breve riassunto sul genere del romanzo storico: caratteristiche e autori (Scott, Manzoni e Hugo) (1 pagine formato doc)

ROMANZO STORICO RIASSUNTO

Il romanzo storico.

Maggiore espressione letteraria del Romanticismo. Romanzo storico. Gli illuministi del ‘700 erano rimasti indifferenti alla storia e al passato perché li percepivano estranei al progresso.
La sensibilità romantica mostrava un forte interesse verso la storia e soprattutto verso le età più oscure e cariche di mistero come il medioevo, e che quindi poteva suscitare grande interesse nel pubblico dei lettori.
Fu questa sensibilità ad alimentare il genere del romanzo storico.
Il suo antecedente è il romanzo gotico diffuso a fine ‘700 dai preromantici inglesi, caratterizzato da atmosfere cupe, lugubri, scenografie di castelli abbandonati, notturni inquietanti, visioni in sogno, riti di stregoneria (elementi tipici preromantici).

Romanzo storico: caratteristiche e autori

DIFFERENZA TRA ROMANZO STORICO DI MANZONI E SCOTT

WALTER SCOTT
•    Pubblicò 22 romanzi tra il 1814 e il 1826, produzione immensa di grande successo grazie alla fantasia dell’autore, alle vicende avvincenti inquadrate su sfondi d’epoca storicamente abbastanza credibili.
•    Ivanhoe = Fascino del pittoresco, gusto dell’avventura e del mistero proiettati su esotici scenari medioevali, rispolvera la cavalleria e i suoi riti e valori

ROMANZI STORICI ITALIANI

MANZONI
•    I promessi sposi = Richiama Scott perché tutti e 2 ricorrono all’espediente di un antico manoscritto casualmente ritrovato e riscritto per rendere più credibile e storicamente possibile la vicenda narrata.
•    Più volte nel corso della narrazione Scott afferma di non inventare i fatti ma di fare riferimento al manoscritto, fu ripreso da Manzoni sempre allo scopo di rendere verosomiglianza al racconto
•    Scott = racconta l’epoca in cui si formò l’identità inglese, epoca lontana e fantastica, narrazione appassionata e sentimentale
•    Manzoni = racconta una nazione che deve ancora riconoscersi tale, epoca più vicina, narrazione con un messaggio civile e politico

ROMANZO STORICO RIASSUNTO BREVE

VICTOR HUGO
•    Nacque a Besancon nel 1802, figlio di un ufficiale di Napoleone
•    1821 = pubblicò ODI E POESIE VARIE
•    1822 = sposa Adele Foucher ma fu un matrimonio infelice
•    1825 = si avvicina alla religione
•    Aderiva al romanticismo
•    Caduto Carlo X simpatizzò per il nuovo re Luigi Filippo d’Orleans
•    1831 = pubblicò NOTRE-DAME DE PARIS
•    In seguito si dedicò a opere di denuncia sociale
•    1862 = pubblicò i miserabili
•    Morì a Parigi nel 1885, al suo funerale partecipò una folla immensa
Valorizzò il romanzo come dramma ed epopea, cioè il ritratto sociale di un’intera epoca all’interno della quale prendono vita i drammi individuali dei personaggi.
NOTRE-DAME DE PARIS è l’esempio di questa teoria, innesta nel romanzo elementi romantici come il fantasioso e il grottesco.
E’ ambientato nella Parigi del ‘400, il protagonista è Quasimodo, un essere deforme e di mostruosa bruttezza suona le campane della cattedrale di Notre Dame, allevato fin da piccolo da Claude Frollo, arcidiacono di Notre-Dame. Esmeralda è una giovane zingara che balla per le strade sperando di ritrovare la madre grazie a un amuleto che ha appeso al collo.

2 persone la impauriscono: Claude Frollo, innamorato di lei, e Gudule, una donna che si è rinchiusa in una cella vicino alla forca. Quest’ultima odia Esmeralda perché alcuni zingari le avevano rapito la figlia di cui conserva ancora una scarpina rosa.
L’arcidiacono induce Quasimodo a rapire Esmeralda che viene liberata da un gruppo di gendarmi; il loro capitano Febo, suscita l’amore della ragazza e viene pugnalato da Frollo.