Il gelsomino notturno di Giovanni Pascoli: spiegazione e analisi

Appunto inviato da panicqueen
/5

Spiegazione e analisi del significato e del simbolismo ne "Il gelsomino notturno" di Giovanni Pascoli (1 pagine formato docx)

IL GELSOMINO NOTTURNO DI GIOVANNI PASCOLI: SPIEGAZIONE E ANALISI

Giovanni Pascoli scrisse "Il gelsomino notturno" in occasione delle nozze di un amico.

Essa è priva di trama narrativa, è basata sulle atmosfere, sui simboli e sulla suggestione musicale. Il tema centrale è l'eros, richiamato già nel titolo. Difatti il gelsomino notturno è un fiore che apre i petali di notte,chiara allusione al fascino esercitato dall'amore, più precisamente all'atto della fecondazione, il gelsomino infatti ha la caratteristica notturna di esalare il suo profumo penetrante ed inebriante, inoltre il suo colore rosso, simbolo della passione, si fonde con il suo profumo dolce ed invitante, ma all'alba i petali del fiore si chiudono un po' gualciti. Questa è la visione un po’ frustrante del poeta del sesso che viene richiamata nella seconda strofa della lirica.

Il gelsomino notturno di Pascoli: significato e figure retoriche

IL GELSOMINO NOTTURNO GIOVANNI PASCOLI ANALISI

Già nella prima strofa si nota un forte accento, e nel tipico stile di Pascoli vi è un richiamo ai defunti, egli infatti rimase segnato per tutta la sua esistenza dalla morte prematura ed inaspettata del padre avvenuta il 10 agosto.

Nella seconda si capisce la prospettiva del poeta, egli sta osservando la scena dall'esterno e questo sottolinea l'esclusione e l'atteggiamento morboso che porta al ricorrente tema del nido familiare, nel quale Pascoli e le sue sorelle non potevano includere nessun altro se non ferendo i sentimenti dei componenti del nido primitivo, difatti esso comprendeva la famiglia originaria compresi i defunti che vengono ricordati ricorrentemente nelle sue liriche. In questa strofa viene utilizzato, nel secondo verso, l'espressione"la casa bisbiglia" esso richiama le chiacchere degli sposi assieme al concetto di “casa” diverso dal “nido” di Pascoli, essa è quella che è stata creata dai due innamorati, non un disperato bisogno di tenere stretti a sé i propri affetti.

Gelsomino notturno: analisi del testo della poesia di Pascoli

GIOVANNI PASCOLI IL GELSOMINO NOTTURNO ANALISI DEL TESTO

In queste prime due strofe sono presenti le metafore più significative dell’opera, mentre nelle altre, che seguono, i sentimenti dell’autore. Nella terza strofa vi è la prima sinestesia significativa dell’opera. Essa riguarda il gelsomino che si schiude durante la notte, poiché una sensazione ottica, data dalla corolla del gelsomino che si apre, evoca una sensazione olfattiva, quale l’odore inebriante di fragole notturne. In questa strofa l’autore osserva l’atmosfera d’amore che vi è in casa (“Splende un lume la nella casa”) e contrappone la nascita di una nuova vita alla morte(“nasce l’erba sopra le fosse”).