Relativismo pirandelliano: riassunto

Appunto inviato da shana99
/5

il relativismo di Pirandello, il concetto di maschera e trama di "Uno nessuno e centomila" (2 pagine formato doc)

RELATIVISMO PIRANDELLIANO RIASSUNTO - Il concetto che Pirandello mette in risalto è la crisi di identità dell’uomo e la sua conseguente costante ricerca di questa e di un senso per la sua esistenza.
L’essere umano non è contraddistinto da un’unica, immutabile personalità, ma ciascun individuo ne possiede molteplici: in poche parole, ciascuno è più persone contemporaneamente (quello che viene chiamato la "frantumazione dell’io").
Non esiste quindi una verità assoluta, ma la realtà è vincolata al relativismo, in base al quale ciascun aspetto del mondo viene percepito differentemente non solo dai diversi individui, per via del proprio background culturale, educazione, etnia, religione ecc, ma anche da uno stesso individuo a seconda del determinato momento ed il contesto contingente in cui egli/ella vi viene in contatto.

Leggi anche Pensiero di Pirandello: riassunto

RIASSUNTI RELATIVISMO CONOSCITIVO PIRANDELLIANO - La frantumazione dell’io ed il relativismo pirandelliano sfociano nel dualismo tra ciò che si è veramente e ciò che si manifesta all’esterno, tra l’essenza e la forma che ci viene imposta dalla società o che ci imponiamo da soli in relazione alle situazioni in cui veniamo a trovarci.
Da qui scaturisce il concetto di maschera, che pervade l’opera di Pirandello.

Leggi anche L'ideologia di Pirandello, appunti

RELATIVISMO PIRANDELLIANO: UNO NESSUNO CENTOMILA TRAMA- Una delle opere che più amo e che meglio a mio avviso esalta il concetto di frantumazione dell’io e del relativismo è "Uno, nessuno e centomila".
Il libro inizia con l’osservazione da parte della moglie del protagonista sul fatto che il naso del marito pende a destra. Questa affermazione sconvolge il protagonista, perché lui non aveva MAI notato che il suo naso pendesse a destra. Da lì, comincia ad osservarsi allo specchio e nota altri difetti di se stesso che non aveva mai visto e si rende conto di non essere esattamente quello che aveva sempre pensato di essere, ma un altro uomo o, in realtà, tanti altri. Al di là della trama del libro, che non sto qui a raccontare interamente, il concetto che viene esaltato nel corso della narrazione è che il nostro comportamento varia a seconda delle circostanze e delle persone con cui ci troviamo.

Leggi anche Tesina maturità sul relativismo

RELATIVISMO PIRANDELLIANO TESINA - Persino il nostro linguaggio, il nostro modo di esprimerci e gesticolare viene adattato incosciamente ed automaticamente alle diverse situazioni. Può capitare, ad esempio, di trovarsi in una conversazione nella quale irrompe una persona con cui solitamente abbiamo un atteggiamento differente da quello del gruppo con cui eravamo: allora proviamo una sensazione di profondo disagio ed imbarazzo, perché ci troviamo di fronte alla scelta di quale atteggiamento, quale delle sue maschere utilizzare.