Virgilio: vita e opere in breve

Appunto inviato da supergrimmy
/5

riassunto della vita e opere di Virgilio, quali: Bucoliche, Georgiche, Eneide e Appendix virgiliana (4 pagine formato doc)

VIRIGILIO: VITA E OPERE IN BREVE

Virgilio nacque ad Andes il 15 Ottobre 70 a.C.

Figlio di agricoltori, ricevette un’istruzione completa studiando presso Cremona, Milano e Roma.  Si recò a Napoli dove si dedicò alla filosofia epicurea. Condusse una vita quieta e ritirata e con pochissimi amici. Morì a Brindisi il 21 Settembre del 19 a.C. a causa di un colpo di sole durante una visita alla città di Megara.
LE BUCOLICHE. E’ una raccolta di 10 carmi composti in 3 anni, dal 42 al 39, nel periodo delle guerre civili.
Già dal titolo che dal greco significa “canti di pastori” s’intuisce il tema dell’opera. Virgilio tratterà l’argomento pastorale rifacendosi alle caratteristiche di Teocrito e dell’Arcadia. Ricrea un paesaggio idillico, in cui i pastori conducono una vita priva di sforzi in cui si dedicano a cantare e scrivere canzoni per la donna amata. L’immagine del locus amoenus è viva: il prato, i ruscelli, l’ombra degli alberi ricreano l’ambientazione agreste.

Virgilio: vita e opere riassunto


VIRGILIO, VITA E OPERE: RIASSUNTO

Le ecloghe dispari sono scritte sotto forma di dialogo mentre quelle pari sono a carattere narrativo. Varie sono le corrispondenze tra le ecloghe:
1°: Dialogo tra 2 pastori, Titiro e Melibeo. Melibeo ha dovuto abbandonare i propri campi per lasciarli ai veterani delle guerre civili, mentre Titiro, grazie all’intervento di un iuvenis ne resta in possesso.
Allegoricamente questo dialogo rappresenta la situazione ai tempi di Virgilio: l’autore può essere riconosciuto in Titiro e il iuvenis in Ottaviano.
9°: Dialogo tra 2 pastori, Licida e Meride. Meride riferisce a Licida ciò che è successo ad un loro amico, Menalca, che nonostante abbia composto carmi fu costretto a cedere la sua terra ai veterani, rischiando pure la vita durante la contesa.
Allegoricamente questo dialogo esprime le paure di Virgilio il quale, dopo aver creduto di non dover cedere le proprie terre grazie all’aiuto di Ottaviano, esprime la sua amarezza per le speranze tradite.

Virgilio: riassunto di vita e opere


TUTTE LE OPERE DI VIRGILIO

2°: Tema amoroso. Canto d’amore di Coridone per Alessi, che però non ricambia i sentimenti. L’amore è visto come forza irrazionale e incontrollabilmente travolgente.
10^: Tema amoroso. Gallo è disperato perché Licoride lo tradisce e viene traslato nel monod bucolico in cui è rappresentato da Dafni, pastore morto per non cedere alla passione.
3^: Gara di canto amebeo. Due versi per volta con temi pastorali, poetici e d’amore.
7^: Gara di canto amebeo. Quattro versi per volta.
8^: Gara di canto amebeo. Infelicità amorosa.Un verso per uno con l’inserimento di un ritornello sempre ripetuto. La fanciulla del primo pastore sta per andare in sposa ad un altro e lui alla fine del canto si uccide.
5^: Gara di canto amebeo. Trasfigurazione e morte di Dafni. Mopso, un pastore, compiange Dafni descrivendo il lutto di tutti i pastori e della natura. L’altro pastore, Menalca, narra l’ascesa la cielo e i riti per in onore della divinizzazione.
Allegoricamente Dafni rappresenta un fratello di Virgilio morto prematuramente.

 

Vita e opere di Virgilio: riassunto