Le origini della letteratura latina: sintesi

Appunto inviato da lalylaly93
/5

Le origini della letteratura latina: sintesi del contesto storico, il teatro romano arcaico e autori (Livio Andronico e Gneo Nevio) (5 pagine formato doc)

LE ORIGINI DELLA LETTERATURA LATINA: SINTESI

Le origini della letteratura latina.

La letteratura italiana ha inizio con la scuola siciliana mentre la letteratura latina nasce convenzionalmente nel 240 a.C., con Livio Andronico. La letteratura per nascere presuppone un utilizzo scritto (opera). Il poeta o lo scrittore scrivono non a titolo personale ma per un pubblico, ed hanno come fine una divulgazione.

La letteratura italiana è più recente di quella latina e quindi i testi sono meglio conservati. Per la letteratura latina, invece, molti testi sono andati perduti e non abbiamo la copia originale. Grazie agli amanuensi abbiamo la trascrizione di alcune opere ma un amanuense doveva avere almeno una copia del libro per poterlo trascrivere. Per libri e opere non rintracciati è stato molto utile il lavoro di autori contemporanei che hanno citato nelle loro opere frasi o pezzi di opere più antiche.

Letteratura latina: l'età augustea

STORIA DELLA LETTERATURA LATINA

Naturalmente, più un'opera era vasta più era facile perderne dei pezzi. Storici successivi spesso però citano e quindi noi sappiamo molte versioni diverse della stessa opera: infatti ogni autore da la propria libera interpretazione.
Dal periodo dell'Umanesimo però compare una nuova figura: quella del filologo. Egli è un ricercatore che attraverso la comparatio di vari testi risale alla copia originale. Essi con il loro lavoro  giungono ad avere una edizione critica: è un'edizione dell'opera che il filologo ha analizzato e che contiene però anche la sua interpretazione.
A noi pervengono però soprattutto testi di autori che scrivevano e pensavano in linea con il Cristianesimo, poiché la cultura e la mentalità cristiana hanno permesso a questi testi di essere divulgati  più facilmente, e di essere meglio conservati.
Dove non è arrivato l'uomo a scoprirli, i testi sono andati perduti anche per cause naturali.
-La data convenzionale che da inizio alla letteratura latina è il 240 a.C.(Livio Andronico).

LE ORIGINI DELLA LETTERATURA LATINA: AUTORI

Ci sono però state anche delle forme preletterarie che ci attestano l'uso scritto del latino anche in un periodo precedente a questa data. Ad esempio il lapis niger, una pietra nera che si trova sul pavimento del foro; si pensa che l'iscrizione su questa pietra sia di carattere religioso. La più antica iscrizione è però la Cista Ficoroni, un vaso a forma di cilindro in bronzo, trovato a Preneste nel 1738 conservato ora in un museo a Roma.  Sul coperchio sta scritto: DINDIA MACOLNIA FILEAI DEDIT/ NOVIOS PLAUTIOS MED ROMAI FECID. La traduzione è:Dindia Macolnia mi diede alla figlia;Novo Plauzio mi fece in Roma.(indica lo scopo dell'opera e l'autore).All'inizio quindi l'uso del latino scritto era legato alla vita pratica ed era conosciuto anche dal popolo.  
Un falso ritrovato è stata la Fibula Prenestina che conteneva l'iscrizione Magno mi ha fatto per Numerio.