Età di Tertulliano: letteratura apologetica

Appunto inviato da noela87
/5

appunti di letteratura apologetica latina su Agostino, Tertulliano (Personalità e pensiero; Opere apologetiche; Opere dottrinali) e Petronio (Satyricon) (3 pagine formato doc)

LETTERATURA APOLOGETICA

Il termine 

riassunto" href="https://doc.studenti.it/riassunto/filosofia/12/apologia-socrate.html" target="_blank">apologia significa difesa e nel contesto della chiesa sta ad indicare la difesa della fede cristiana nei confronti dello stato. La letteratura apologetica si diffonde in oriente verso la metà del II secolo e poi + tardi nel mondo latino. La produzione latina si differenzia da quella greca per maggior vigore e maggior chiusura nei confronti del mondo classico. Quella greca era stata meno dura nei confronti degli imperatori.
I latini invece passano dalla difesa all’attacco e si fanno portavoce degli umili e perseguitati e non si arrendono fino alla vittoria. Uno dei + grandi apologisti latini è Tertulliano. Più tardi affiancherà la letteratura apologetica quella teologica, che si basa sull’interpretazione delle Sacre Scritture, e la letteratura catechetica che intende istruire il popolo.

Tertulliano: riassunto di vita e opere


LETTERATURA APOLOGETICA LATINA: AGOSTINO

L’opera di Agostino fu vasta. Uno dei principali bersagli furono i manichei che consideravano il Cristo come manifestazione del bene e il Cristo del Vecchio Testamento il principio del male. A. difese il concetto dell’immortalità dell’anima e contro il dualismo del bene-male affermò che il male non può trarre origine da Dio ma da libera scelta umana.
Fa polemica anche contro i donatisti che discutevano l’universalità della chiesa cattolica e l’invalidità dei sacramenti effettuati da sacerdoti indegni. Agostino ribadiva l’efficacia dei sacramenti e sottolineava l’universalità della chiesa che comprendeva sia i buoni sia i cattivi. La polemica più dura fu quella contro i pelagiani che affermavano che solo Adamo aveva commesso il peccato originale e non doveva pagare tutta l’umanità. A. ribadisce l’universalità del peccato. Inoltre afferma che davanti a Dio l’uomo non può nulla è condannato a far parte di una massa dannata e solo dio sceglie chi è degno di salire al cielo. Da qui la predestinazione. Il capolavoro della teologia agostiniana è il trattato sulla trinità, De Trinitate.

Letteratura cristiana e apologetica: riassunto


APOLOGISTI: TERTULLIANO

Nato a Cartagine da una famiglia pagana tra il 150 e 160, Tertulliano ebbe una preparazione retorica, giuridica, filosofica e letteraria. Verso il 193 si convertì alla nuova fede e tornò a Cartagine. La sua attività letteraria iniziò verso il 197 e proseguì x tutta la vita. Il rigido moralismo e il carattere intransigente lo indussero ad entrare nella setta dell’eretico Montano poi ne fondò una propria. Le sue opere possono essere divise in apologetiche, dottrinali, morali-disciplinari.

Letteratura cristiana: appunti


APOLOGETICA CATTOLICA: PERSONALITA' E PENSIERO DI TERTULLIANO

Personalità e pensiero. Ciò che spicca in Tertulliano è l’amore per la polemica. Egli rifiuta l’atteggiamento conciliativo dei cristiani d’Oriente verso la cultura pagana, imponendo con rigidità il Vangelo. E con questo suo carattere polemico che lo spinge all’esasperazione, cade nelle contraddizioni, infatti, si presenta come un avversario della cultura pagana ma allo stesso tempo si serve della retorica e della filosofia pagana. Nei confronti dei filosofi egli assume una posizione di condanna poiché essi vogliono arrivare a conoscere la realtà cosa che può far avere soltanto la fede. Rinnova lingua e stile. Uno stile personalissimo e una linguaggio fatto di parole arcaiche e popolari, ma anche parole tecniche. Inoltre arricchisce il lessico coniando nuovi termini.