La coscienza di Zeno

Appunto inviato da giudittapeci
/5

Riassunto del romanzo "La coscienza di Zeno" (2 pagine formato doc)

Iromanzo si presenta come un racconto autobiografico che il protagonista, Zeno Cosini, scrive su consiglio del dottor S., il suo medico psicanalista, al quale si era rivolto per guarire dal vizio del fumo.
Lo psicanalista gli aveva consigliato di iniziare da solo un’indagine, per ricercare nel passato le cause del suo disagio esistenziale; al termine di quest’indagine Zeno avrebbe potuto iniziare una vera e propria cura psicanalitica.


Il protagonista però, ad un certo punto si dichiara guarito e manda il manoscritto al dottor S., dicendo di non aver più bisogno di lui; il medico decide allora di vendicarsi del paziente infedele, pubblicando il suo manoscritto.


Il romanzo inizia proprio con una premessa carica di rabbia e di risentimento che lo psicanalista fa a quest’opera da pubblicare e che crea nei confronti del personaggio una sorta di aspettativa nonchè di benevolenza da parte del lettore. 


Nel romanzo fondamentale è la differenza tra “sani” e “malati”: i sani non avvertono il disagio dell’esistenza, vivono tranquilli e passano sopra ai problemi della società senza avvertirli, perché non sono mai soggetti a crisi; i malati sono le vittime di questo momento di crisi della società, perché lo avvertono interamente, non sono capaci di vivere all’interno della collettività ed avvertono il disagio del vivere anche fisicamente. 
.