Angeli e demoni: riassunto

Appunto inviato da macchia
/5

Riassunto del libro "Angeli e demoni" di Dan Brown (2 pagine formato doc)

ANGELI E DEMONI: RIASSUNTO

Angeli e Demoni di Dan Brown. Maximiliam Kohler, il direttore del CERN, trova lo scienziato Leonardo Vetra assassinato e mar-chiato a fuoco, allora decide di chiamare il professore di simbologia religiosa di Harvard, Robert Langdon per capire chi può aver ucciso il suo amico.

Quando Robert vede il corpo del signor Vetra capisce che è opera degli illuminati, perché sul suo corpo c’era incisa a fuoco la parola “illuminati”. Robert non riesce a credere che siano stati gli illuminati a uccidere quel uomo perché la setta degli illuminati non esiste più da tempo.
Poco dopo arriva la figlia di Leonardo Vetra, Vittoria anche lei una scienziata del CERN, e spiega a Robert e a Koholer il progetto studiato da lei e suo padre. Que-sto consisteva nel dimostrare l’esistenza di Dio; i due erano riusciti a creare una sostanza chiamata “antimateria” cioè l’opposto della materia e così facendo dimostrarono la teoria del Big Bang. Ko-hler chiese a Vittoria se custodiva un campione di antimateria, se fosse al sicuro e chi sapeva di que-sti esperimenti. Lei gli disse che aveva vari campioni di antimateria, che erano ben custoditi e che so-lo lei e suo padre erano a conoscenza della loro ricerca. Vittoria li condusse nel suo laboratorio segre-to e scoprì che il più potente campione di antimateria era scomparso.

Angeli e demoni: trama e analisi

ANGELI E DEMONI: TRAMA BREVE

Poco tempo dopo Kohler riceve una telefonata importante da Roma e mandò con urgenza Vittoria e Robert nella Città del Vaticano, dove stava per iniziare il conclave. I due furono ricevuti dal capo della Polizia Svizzera, Olivetti, che gli fece vedere uno schermo che raffigurava uno strano cilindro contenente una pallina luminosa sospesa nel centro, Vittoria capì subito che si trattava dell’antimateria e chiese dove si trovava, ma Olivetti le disse che non sapevano dove si trovasse la telecamera che inquadrava il cilindro ma che era nella Città del Vaticano. Poco dopo Olivetti rice-vette una telefonata da una guardia svizzera che gli disse che avevano in linea telefonica una persona che diceva essere l’assassino di Leonardo Verta, allora Olivetti disse alla guardia di passargli la tele-fonata e di rintracciarla. L’assassino disse a Olivetti che aveva rapito quattro cardinali e che ne avrebbe ucciso uno per ora in un “Altare della Scienza” degli illuminati e lo avrebbe saputo tutto il mondo. Vittoria spiegò a Olivetti che se il cilindro di antimateria non fosse stato trovato e riportato al CERN entro la mezzanotte avrebbe fatto saltare in aria tutta la Città del Vaticano, Olivetti non credeva che l’antimateria fosse pericolosa e quindi non ordinò le ricerche del cilindro hai suoi uomi-ni.

Angeli e demoni: scheda libro

ANGELI E DEMONI LIBRO: RIASSUNTO

Quando Vittoria lo scoprì cercò in tutti i modi di convincerlo, ma non ci riuscì e allora chiese di parlare con il suo superiore, ma Olivetti le disse che il suo superiore era il Papa e che in quel momen-to non c’era nessun Papa perché era morto. Il camerlengo, Carlo Ventresca, era il portavoce del Papa defunto e Vittoria lo sapeva, allora senza farsi vedere da Olivetti, gli telefonò e furono invitati tutti e tre nell’ufficio privato del Papa per discutere della situazione. Dopo il colloquio Olivetti ordinò ad un gruppo dei suoi uomini di cercare l’antimateria e disse a Robert di cercare gli altari della scienza. Per trovarli Robert aveva bisogno di cercare un documento di Galileo Galilei nella libreria privata della chiesa vaticana, ne ottenne l’accesso grazie a camerlengo. Robert e Vittoria trovarono il documento intitolato il diagramma e scoprirono dove si trovava il primo altare della scienza, ma non riuscirono ad arrivare in tempo e trovarono il primo cardinale morto e marchiato a fuoco.