Il ritratto di Dorian Gray: analisi e significato

Appunto inviato da ali24
/5

Analisi e significato dell'opera di Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, con cenni alla sua vita (1 pagine formato doc)

OSCAR WILDE: VITA

Oscar Wilde.

Oscar Wilde nacque a Dublino nel 1854 da una famiglia ricca e intellettuale, non nobile.
Spiccò da subito per la sua intelligenza e per il suo spirito in società.
Visse a Londra, ma viaggiò spesso, tenendo conferenze e guadagnandosi una fama di esteta.
1884 = sposa Constance Lloyd ma dopo poco comincia ad avere le prime esperienze omosessuali
1891 = pubblica IL RITRATTO DI DORIAN GRAY, che ottenne un grande successo anche per le polemiche sull’immoralità del protagonista, da cui Wilde si difese dicendo che non esitevano libri morali o immorali ma libri scritti bene o scritti male.
Morì a Parigi nel 1900.

Il ritratto di Dorian Gray: analisi dei capitoli 1 e 2

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY ANALISI

Il ritratto di Dorian Gray. Il ritratto di Dorian Gray uscì nel 1890 su rivista e l’anno seguente in volume.
Wilde costruì un intreccio interessante, inserendo le riflessioni estete in una trama tra il giallo e il fantastico.
Alla base dell’opera c’è una filosofia di vita immorale incentrata sul raggiungimento del piacere.
Il piacere di Dorian Gray non è un piacere banale, perché aspira al bello assoluto.
Il pittore Basil Hallward dipinge per Dorian Gray un ritratto e glielo regala.
Dorian esprime un desiderio: gli piacerebbe che fosse il dipinto a invecchiare per lui.
Per magia il desiderio si avvera, ma prima di accorgersene il protagonista  intraprende una vita da dandy, influenzato a Lord Henry Wotton.

Abbandona la fidanzata che si uccide per lui.
Dorian ha una vita pena di vizi, però rimane bellissimo mentre il quadro diventa sempre più vecchio.
Il pittore cerca di ammonire l’amico ma lui non sopporta i rimproveri e lo uccide.
Dorian comincia a non sopportare più il quadro che gli ricorda la sua malvagità così colpisce il ritratto con un coltello ma subito cade a terra trafitto.
I servi vedono alla parete l’immagine dipinta del padrone ritornato giovane mentre ai loro piedi trovano un vecchio dai capelli bianchi e dal volto rugoso, riconoscibile solo grazie agli anelli.

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY SIGNIFICATO

LA RIVELAZIONE DELLA BELLEZZA
ANNO = 1890
TEMI = il culto della bellezza; l’esaltazione della giovinezza, unica età della bellezza; l’odio verso il tempo che distrugge giovinezza e bellezza
Il brano è tratto dal secondo capitolo del romanzo e narra il dialogo tra Dorian e Lord Henry Wotton, un tipico esteta destinato a influenzare il carattere e il futuro del protagonista.
Dorian intanto aspetta di fare il dipinto.
L’anziano Lord Henry (portavoce di Wilde), tipico esteta, e Dorian si trovano nel giardino del pittore.
Lord Henry comincia il suo monologo cominciando con l’esortare il giovane a non esporsi troppo al sole perché potrebbe sciupare la sua bellezza.
Sviluppa l’idea del primato della bellezza e della giovinezza e il dovere di goderne finchè si può.
Il discorso turba molto il giovane.