La lettera scarlatta: analisi e commento personale

Appunto inviato da stange
/5

La lettera scarlatta: analisi, riassunto e commento personale del romanzo di Hawtorne (4 pagine formato doc)

LA LETTERA SCARLATTA ANALISI

Scheda libro
Autore: Nathaniel Hawthorne 
Titolo: La lettera scarlatta
Data di pubblicazione :Marzo 1850, Boston
Numero delle pagine: 270
Il genere del romanzo fu il prodotto del gusto sentimentale del diciottesimo secolo, infatti il tema per eccellenza del romanzo è l'amore, e più precisamente la seduzione ed il matrimonio; in Francia, in Italia, in Germania, in Inghilterra, l'amore é rimasto l'argomento centrale del romanzo come la guerra nei poemi omerici o la vendetta nei drammi rinascimentali.

Invece nei grandi romanzi americani, abili a descrivere l'offesa, la violenza, la solitudine, il terrore, tendono ad evitare di descrivere l'incontro appassionato, lo sbocciare della passione amorosa fra due esseri : essi rifiutano di ammettere nei loro racconti l'esistenza di donne normali e mature, ci offrono invece mostri di virtù e depravazione, simboli di sessualità repressa o temuta.
Nella letteratura americana manca una Madame Bovary, un'Anna Karenina, una protagonista alla "Orgoglio e pregiudizio".

La lettera scarlatta: recensione

LA LETTERA SCARLATTA COMMENTO PERSONALE

I romanzieri americani dell'800 si chiamano Herman Melville, l'autore di Moby Dick da cui sono totalmente escluse le donne; Mark Twain autore di un libro per ragazzi "Huckleberry Finn" dove lo humor nasconde violenza e morte; Fenimore Cooper, autore del celebre "The last of Mohicans" incentrato sulle lotte con gli indiani e antesignano dei moderni film western; E. A. Poe, autore di racconti pieni di paura e talvolta di incubo. Il tipico protagonista della narrativa americana é un fuggiasco, spinto nella foresta o nel mare, lungo il fiume o nelle battaglie, ovunque pur di sfuggire alla cosiddetta civiltà, cioé all'incontro con la donna che lo fa soccombere al sesso, al matrimonio, alla responsabilità; i protagonisti dei romanzi americani fuggono per tornare alla natura o all'infanzia. Come il mondo del bambino é alieno dal sesso e pieno di terrori, così il mondo della narrativa americana è un mondo di paura e di solitudine. Lo scrittore americano vive in un paese al confine fra la teoria della bontà originaria e la realtà del peccato originale, dove il bene e il male si incontrano faccia a faccia. Per tale motivo gli scrittori americani ossessionati da questa visione di peccato e di violenza non potevano praticare il romanzo sentimentale di analisi ( Richardson, Laclos ) o storico (Scott) e dunque scelsero il genere Nero, interpretato simbolicamente e tradotto nelle metafore di un terrore di origine psicologica.

La lettera scarlatta: personaggi e riassunto

COMMENTO LA LETTERA SCARLATTA

La narrativa americana dunque per questi motivi é una narrativa non realistica . Negli stessi anni in cui Flaubert sognava la sua Madame Bovary, Hawthorne aveva già prodotto molti racconti a sfondo simbolico; egli é certamente lo scrittore americano che ha operato la sintesi più potente ed originale dei temi derivati dalla tradizione dell'immaginario gotico- fantastico e del romanzo nero con quelli suggeriti dalla realtà storico- sociale e culturale della Nuova Inghilterra. Egli era intenzionato a creare negli Americani un senso del loro passato. Il passato della Nuova Inghilterra rivestiva per Hawthorne uno speciale interesse per due ragioni: la prima è che egli voleva creare una narrativa autenticamente americana e non una inglese coloniale; la seconda ragione é che egli influenzato dal pensiero del Romanticismo europeo, voleva scrivere sul passato; inoltre sperava di poter adattare alcune delle tecniche del romanzo gotico alla materia americana che aveva tra le mani.

La lettera scarlatta: recensione del libro di Hawthorne

TEMI DELLA LETTERA SCARLATTA

Tuttavia Hawthorne incontrò una certa difficoltà ad usare il suo background storico principalmente perché la storia americana era relativamente breve; gli avvenimenti raccontati nella Lettera scarlatta erano quasi dimenticati neella tradizione orale del posto al momento in cui egli scrisse il romanzo; inoltre la storia coloniale americana era stata dominata dal dibattito religioso che a prima vista non sembrava adatto come spunto per un romanzo. Hawthorne seppe però volgerlo al suo scopo trasformando la "querelle" religiosa in una storia inquietante di amore e morte in linea con la più accreditata tradizione del Romanticismo.