"Il Profumo" di Patrick Suskind

Appunto inviato da manolesta87
/5

Relazione del libro: "Il profumo" di Patrick Suskind (2 pagine formato doc)

Il Profumo di Patrick Suskind Il Profumo di Patrick Suskind Colui che domina gli odori, domina il cuore degli uomini.
È su questo presupposto che suskind getta le basi della propria opera. Il romanzo, ambientato nella Parigi pre rivoluzionaria, narra lo sfortunato fato di Jean-Baptiste Grenouille, il protagonista del racconto. Nato da una madre sciagurata, che lo lascia cadere in terra durante il parto e successivamente viene giustiziata per tentato infanticidio, Grenouille riesce comunque a sopravvivere, e non farà altro in tutta la vita se non tentare di sfuggire alla morte. Il nostro protagonista ha però due grandi particolarità, la prima è quella di possedere un olfatto potentissimo, la seconda, la più inquietante, è quella di non emanare odore alcuno e per colpa di questa non verrà mai considerato un essere umano, ma un mostro, dato che, come sostiene l'autore tutti noi siamo considerati per quel che siamo grazie al nostro odore, questa teoria viene abilmente celata al lettore incauto, quasi fino alla fine del libro.
Dopo un infanzia trascurata, adottato da un convento di frati che subito lo manda da una balia che per fortuna di Grenouille è di carattere sterile nei confronti dei bambini che alleva e quindi lo tratta come gli altri, all'età di dodici anni Grenouille viene mandato a lavorare in una conceria, a quel tempo luogo malsano e pericoloso a causa degli agenti chimici utilizzati durante il processo della conciatura, lavora sodo ma in poco tempo finisce per ammalarsi di carbonchio, condannato quasi a morte certa miracolosamente riesce a sopravvivere e quindi diviene immune all'antrace, in questa come in altre occasioni l'autore paragona l'esistenza di Grenouille a quella di una zecca che attende per anni e anni di potersi nutrire e poi quando gliene capita l'opportunità usa tutte le sue energie per non lasciarsela sfuggire. Medesimo destino capita al protagonista che ha come unico scopo nella vita quello di catturare odori ed intrappolarli nella sua memoria per poi divertirsi a mescolarli creando fragranze irreali e meravigliose, un giorno gli viene commissionato di consegnare alcune pelli al più rinomato mastro profumiere di Parigi che però stava attraversando un periodo di profonda crisi, Grenouille durante l'incontro riesce a convincere il mastro ad assumerlo come aiutante grazie ad un piccolo saggio delle sue capacità nel creare fragranze che stupisce profondamente il profumiere. Nel corso della sua carriera da “aiutante” Grenouille crea più di seicento profumi tutti di gran lunga più buoni di quelli già esistenti, gli viene concesso di uscire in giro per la città e durante una di queste uscite riesce a scovare l'odore più buono che abbia mai sentito…appartiene ad una fanciulla e per impossessarsene, il protagonista, la strangola e si immerge nel suo odore che però non potrà possedere per sempre perché il mondo degli odori è un mondo temporaneo e fugace. Allora torna dal suo maestro e, tormentato dal ricordo del