Ragazza che precipita di Dino Buzzati: riassunto

Appunto inviato da ileee93
/5

Ragazza che precipita: riassunto del racconto pubblicato nella raccolta "La boutique del mistero" di Dino Buzzati (1 pagine formato doc)

RAGAZZA CHE PRECIPITA: RIASSUNTO

Ragazza che precipita di Dino Buzzati. Riassunto: A diciannove anni Marta ragazza spavalda si affacciò dalla sommità del grattacielo e, vedendo di sotto la città risplendere in tutta la sua bellezza, si abbandonò al vuoto.
Mentre precipitava gli inquilini degli ultimi piani, per la maggior parte gente elegante e ricca, si affacciarono a guardarla, capitava loro di vedere voli di quel genere e consideravano ciò uno svago.

L’ abito di Marta, seppur modesto, era esaltato dalla luce del sole; mentre precipitava la ragazza rideva felice e svolazzava verso il basso e rifiutava l’invito di coloro che la invitavano a fermarsi , le veniva chiesto dove stesse andando, ma lei sembrava avere fretta di scendere.

Approfondisci: Tutto su Dino Buzzati

LA BOUTIQUE DEL MISTERO: RAGAZZA CHE PRECIPITA

Nel frattempo il sole calò e il vestito non venne più esaltato dai suoi raggi, bensì dai riverberi delle luci degli appartamenti.

Gli appartamenti lussuosi dei piani più alti avevano lasciato il posto ad uffici , dove donne al lavoro la osservavano con invidia. Ad un certo punto, si accorse di non essere la sola a precipitare: c’erano molte altre ragazze che la superavano e che, a differenza di lei, sfoggiavano splendidi abiti e , come in una gara, capì che non sarebbe riuscita ad arrivare in tempo. Al ventottesimo piano un uomo stava sorseggiando il caffè e leggendo il giornale del mattino, quando la moglie lo avvisò del passaggio della ragazza; senza distogliere lo sguardo dalla lettura s’informò dell’età e si lamentò perché la moglie gli disse che era “vecchia”.

Sessanta racconti di Dino Buzzati: riassunto

LA BOUTIQUE DEL MISTERO RIASSUNTO: LA RAGAZZA CHE PRECIPITA

La moglie, sentendo l’uomo borbottare perché non aveva la fortuna di vedere donne giovani come quelli del cinquantesimo piano in su, ribatté dicendo che se non altro alla sua altezza si poteva udire il tonfo di quando toccano a terra.
La ragazza, sicura di sé quando aveva spiccato il volo, sentiva un tremito crescerle dentro forse era semplicemente il freddo ma forse era anche paura: la paura di aver fatto uno sbaglio senza rimedio.....non si udì alcun rumore nel suo precipitar e al suolo perché si trasformò in una stella.

La Boutique del mistero di Buzzati: riassunto