Relazione su tre romanzi di Andrea Camilleri

Appunto inviato da silvered1
/5

Relazione sulle vicende di Montalbano (2 pagine formato doc)

I libri che ho deciso di leggere sono tre romanzi di Andrea Camilleri sul commisario di polizia di Vigata (un piccolo paese della Sicilia) : il famoso Salvo Montalbano.
Il primo si tratta dell'avvincente e triste capitolo: "Il giro di boa". Questo romanzo narra del commissario Montalbano, che triste e arrabbiato per i terribili episodi accaduti al G8 di Genova, decide di nuotare difronte la sua villetta. Nuotando, però, Montalbano trova un cadavere galleggiante e decide di portarlo a riva per farlo esaminare dalla scientifica.


La sera stessa del ritrovamento, Montalbano vive un episodio triste e spiacevole:  mentre si trovava al molo vide uno sbarco di clandestini durante il quale  un bambino scappò dalla madre e andò da lui. Ma il commissario lo riconsegnò subito alla madre.
Il giorno dopo il   viene  a sapere che il bambino scappò di nuovo dalla madre e viene investito da una macchina. Al povero Montalbano gli si spezzò il cuore.


Nel frattempo viene identificato il corpo ritrovato da Montalbano; corrispendeva a un assassino e a un commerciante di clandestini. Montalbano, ancora in pena per il povero bambino, decide di trovare il rifugio di questi commercianti seguendo alcune piste. Finalmente  riesce a trovare il rifugio e ad arrestare i commercianti, procurandosi, a causa di una sparatoria, una ferita alla spalla sinistra. Questo romanzo è quello che mi è piaciuto di più perchè è un "mix" di avventura e emozioni, all'inzio l'ho trovato molto difficile da leggere perchè era scritto in siciliano ma dopo poco, diventava facile e interessante perchè una pagina tira l'atra. Io lo consiglio a tutti, anche alle persone che non amano i romanzi gialli o polizzieschi perchè essendo molto divertente "nasconde" in un certo senso quella "tanticchia" ( detta alla Montalbano che significa "pò") di misteri che in un romanzo totalmente di genere giallo sarebbe la parte principale.