Ernest Hemingway: biografia e opere

Appunto inviato da lumachino
/5

Ernest Hemingway: biografia, opere, tematiche e ideologia dello scrittore e giornalista statunitense (2 pagine formato doc)

ERNEST HEMINGWAY: BIOGRAFIA

La vita di Ernest Hemingway.

Hemingway, Ernest (Oak Park, Illinois 1899 - Ketchum, Idaho 1961), scrittore statunitense. Compiuti gli studi, iniziò a lavorare come cronista del "Kansas City Star", ma sul finire della prima guerra mondiale lasciò l'incarico per partire come volontario per il fronte italiano, dove fu gravemente ferito. Dopo la guerra, divenuto corrispondente del "Toronto Star", si trasferì a Parigi; qui conobbe Ezra Pound e Gertrude Stein, che lo incoraggiarono a scrivere, e si legò d’amicizia con Francis Scott Fitzgerald.
A partire dal 1927 trascorse lunghi periodi a Key West (Florida), in Spagna e in Africa. Fu corrispondente durante la guerra civile spagnola e, per conto dell'esercito degli Stati Uniti, durante il secondo conflitto mondiale. Alla fine della guerra andò a vivere a Cuba, vicino all'Avana, e intorno al 1958 si trasferì a Ketchum, dove nel 1961 si tolse la vita.
Nelle prime opere, Hemingway descrisse due classi di individui: uomini che, privati di ogni fede nei valori morali dalle vicende spietate della guerra, conducono un'esistenza cinica, attenti soltanto a soddisfare le proprie istanze emotive; oppure persone dal carattere semplice e dalle emozioni elementari, che come i pugili e i toreri sanno battersi coraggiosamente contro l'avversario e le circostanze della vita, pur nella consapevolezza dell'inutilità della lotta.

Ernest Hemingway: biografia breve e Addio alle armi

ERNEST HEMINGWAY: BIOGRAFIA BREVE

Dopo aver pubblicato la raccolta di racconti Nel nostro tempo (1926), Hemingway riscosse grande successo con il romanzo Il sole sorge ancora (1926; noto anche con il titolo Fiesta, nel 1957 ne fu tratto un film con Tyrone Power, Ava Gardner, Mel Ferrer ed Errol Flynn), sulle vicende di un gruppo di americani e inglesi che vivono alla giornata in Francia e in Spagna, personaggi emblematici della cosiddetta Lost Generation del primo dopoguerra. Al 1929 risale il secondo romanzo importante, Addio alle armi, storia d'amore, ambientata in Italia, fra un ufficiale americano e un'infermiera inglese, dalla quale nel 1932 Frank Borzage trasse un film con Gary Cooper. Al romanzo fecero seguito Morte nel pomeriggio (1932), raccolta di scritti dedicati alla tauromachia, e Verdi colline d'Africa (1935), sulla caccia grossa.

HEMINGWAY: OPERE

Sul finire degli anni Trenta l'interesse di Hemingway si spostò dal tema della sconfitta e della resa agli eventi verso i problemi sociali. Il romanzo Avere e non avere (1937), portato sullo schermo da Howard Hawks nel 1944, e il testo teatrale La quinta colonna, pubblicato insieme ai Quarantanove racconti (1938), esprimono una violenta condanna delle ingiustizie economiche e sociali. Fra i racconti confluiti nella raccolta figurano due tra i più famosi della sua produzione: Breve la vita felice di Francis Macomber e Le nevi del Kilimangiaro (dal quale nel 1952 Henry King trasse un film con Gregory Peck, Susan Hayward e Ava Gardner).

ERNEST HEMINGWAY: LIBRI

Nel 1940 uscì un altro fortunato romanzo, Per chi suona la campana, per il quale Hemingway trasse spunto dalle esperienze della guerra civile spagnola (celebre la versione cinematografica del 1943, con Gary Cooper e Ingrid Bergman).
Nel decennio seguente scrisse Di là dal fiume e tra gli alberi (1950), e nel 1952 pubblicò Il vecchio e il mare, che ottenne il premio Pulitzer per la narrativa (1953) e conobbe una versione cinematografica con Spencer Tracy.