Con gli occhi chiusi, riassunto

Appunto inviato da emfpecora
/5

breve trama del romanzo di Federigo Tozzi (1 pagine formato doc)

Con gli occhi chiusi, riassunto.

Con gli occhi chiusi. Riassunto: Domenico è proprietario di una trattoria. La moglie, da cui ha avuto un figlio, vive in una campagna vicino Siena, insieme a tutti gli assalariati e le loro mogli. Si raccontano le avventure di questi, come la cura della campagna, e superstizioni legate a l'olio buttato per terra… Il figlio si chiamava Pietro, adolescente, aveva un rapporto particolare con la figlia di uno degli assalariati, e aveva un amico Agostino.

Leggi anche Con gli occhi chiusi: analisi del testo

A scuola era il più grande, e il meno bravo, e spesso stava nell'osteria con alcuni clienti (Adamo, Giacomino, Biba, Pino) abituali. Intanto Pietro si era innamorato di quella ragazza, Ghisola, e lei ricambiava, ma il loro rapporto era molto freddo, distante.
Il padre era molto duro con gli assalariati, li riempiva di ordini e si innervosiva quando non li poteva controllare e bastonava anche il cavallo.

Leggi anche Con gli occhi chiusi: breve recensione

Intanto Pietro non andò più a scuola. La madre aveva un rapporto particolare con il figlio (spesso pensava di guarire dalla crisi di nervi proprio con la sua vicinanza), mentre lui dimostrava di non volerle bene. Intanto era molto timido con Ghisola, che era corteggiata anche dal suo amico Agostino. Forse anche per questo che diventò più caparbio, voleva fare tutto di testa sua. Intanto Anna, dopo una convulsione morì. Pietro pur fingendo di addolorarsi in realtà non provava alcun dolore e non voleva essere visto da nessuno.

Leggi anche Con gli occhi chiusi: riassunto e personaggi

Dopo la morte di Anna, Domenico divenne più economo e più irascibile con i suoi assalariati. Ogni domenica mattina andavano al cimitero, ma Pietro era disinteressato e spesso andava via prima. Tutti avevano paura di Domenico, che spesso urlava a qualcuno senza motivo. Fece castrare tutte le bestie del suo podere. Intanto erano passati tre anni. Ghisola era andata via, e Pietro lesse una sua lettera con una sua foto. Era bellissima, e si accorse di essersene innamorato. Intanto a stento aveva finito gli studi.