Psicoanalisi e Freud: riassunto

Appunto inviato da valex6n
/5

Riassunto sulla psicoanalisi: Freud, inconscio, rimozione, psicologia della vita quotidiana, studio dei sogni, pulsione sessuale e libido (3 pagine formato doc)

PSICOANALISI E FREUD: RIASSUNTO

La psicoanalisi di Freud.

La Psicoanalisi è una terapia per il trattamento del disagio psichico, una teoria generale della personalità, una convezione globale dell’uomo e della società. A volte mentre parliamo succede che diciamo una parola al posto di un’altra. Questo viene chiamato lapsus linguae. Per spiegare il lapsus dobbiamo andare al di là dei pensieri coscienti e ipotizzare l’esistenza di contenuti mentali che, sebbene inaccessibili alla consapevolezza dell’individuo, sono comunque in grado di incidere sul suo comportamento. Questa è la psicoanalisi.
La Psicoanalisi è introdotta dal medico viennese Freud.

La psicoanalisi e l'uomo: tesina di maturità


FREUD: RIASSUNTO BREVE

Quando Freud iniziò la sua attività, la medicina non sapeva spiegare dei disturbi psichici.

La psichiatria ottocentesca si risevela impotente di fronte all’isteria. Nell’isteria i disturbi psicologici convivono con manifestazioni patologiche a carico del fisico, non supportate però da una causa organica plausibile.
Un approccio innovativo all’isteria era stato tentato dal neurologo Francese Jean-Martin Charcot (1825-1893), che aveva cominciato a curare i pazienti isterici con l’ipnosi.
Anche Freud adotto inizialmente questa tecnica ma procedendo con l’uso di questa, intuì che esso apriva la strada a una nuova comprensione delle patologie isteriche. In stato di ipnosi infatti il paziente era in grado di rievocare eventi della sua vita che credeva di aver dimenticato e di guarire i suoi sintomi. Per guarire dall’isteria bisogna ammettere che la vera causa (l’evento patogeno) si collochi in una dimensione psichica non immediatamente accessibile al pensiero cosciente e non richiamabile a esso con un semplice sforzo della riflessione e della memoria.

Freud e la psicoanalisi: riassunto


FREUD: RIASSUNTO PENSIERO

Freud definì inconscio questo livello livello più profondo e inaccessibile al pensiero cosciente.
La novità nell’approccio freudiano consiste:
-    Nell’idea che i contenuti coscienti siano solo una piccola parte del nostro territorio psichico
-    Nel legame da lui istituito tra inconscio e rimozione
Rimozione: Il soggetto allontana inconsapevolmente dall’orizzonte del pensieri cosciente contenuti psichici sgraditi o comunque a lui intollerabili.
Il sintomo isterico costituisce per l’appunto la “mentita spoglia” con cui il contenuto rimosso si ripropone.
In un primo tempo Freud riconosce nell’ipnosi lo strumento più idoneo per l’esplorazione del materiale rimosso; ma ben presto abbandona tale metodo per approdare alla procedura che ancora oggi rappresenta il nucleo terapeutico della psicoanalisi: il metodo delle associazioni libere. Il paziente riferisce all’analista qualsiasi pensiero gli venga alla mente.

Sigmund Freud: riassunto della vita e filosofia


FREUD: RIASSUNTO FILOSOFIA

Il successo di questo metodo richiede l’opera congiunta del paziente e dell’analista, resa possibile dal transfert, ossia lo spostamento da parte del paziente di sentimenti e atteggiamenti legati a figure significative sulla persona dell’analista stesso.
Freud si sofferma su quelle situazioni quotidiane in cui il soggetto incorre in sviste, lapsus ed errori apparentemente insignificanti (atti mancati) ma in realtà interpretabili come fenomeni di rimozione.