Tipi di vulcani, cosa sono e struttura

Appunto inviato da mgiulia90
/5

Introduzione allo studio dei vari tipi di vulcani: cosa sono, struttura ed eruzioni vulcaniche (2 pagine formato doc)

TIPI DI VULCANI E COSA SONO I VULCANI

I vulcani.

Per i geologi il termine “vulcano” indica semplicemente una spaccatura della crosta terrestre dalla quale i magmi, cioè miscele di minerali fusi ad alta temperatura e gas disciolti, possono risalire verso la superficie.
La montagna, o più correttamente l’edificio vulcanico, è quindi semplicemente il prodotto dell’attività di alcuni vulcani, mentre altri danno origine a grandi espansioni di lava quasi orizzontali che si sovrappongono le une sulle altre.
Ogni vulcano, comunque, è costituito da tre parti: il bacino magmatico, che si trova all’interno della crosta terrestre e nel quale è raccolto il magma; il camino, cioè un condotto più o meno ramificato attraverso il quale il magma può salire verso la superficie; il cratere, e cioè la spaccatura  della crosta dalla quale il materiale fuso può fuoriuscire.

Ricerca di scienze sui vulcani


TIPI DI ERUZIONI VULCANICHE

I magmi che danno origine alle eruzioni vulcaniche si differenziano per le loro caratteristiche chimiche e fisiche; in particolare in base al contenuto in silice e alla quantità di gas presenti.
Se il magma contiene una percentuale elevata di silice, esso risulta viscoso e, una volta uscito dal cratere, scorre lentamente e con difficoltà; se al contrario il contenuto in silice è basso, il magma è molto fluido e la lava fuoriuscita scorre velocemente ricoprendo aree anche molto vaste.
Se il gas è presente in grande quantità, può liberarsi violentemente dando origine a esplosioni che trascinano ad altezze anche di 20 kilometri frammenti di lava. Questi solidificano a contatto dell’aria originando le bombe vulcaniche, i lapilli e le ceneri, che ricadendo poi al suolo, formeranno i piroclasti.

Le esplosioni sono talvolta così violente da smantellare addirittura parte dell’edificio vulcanico.

Struttura di un vulcano e caratteristiche


VULCANI A SCUDO

I principali tipi di vulcano. La forma e il tipo di attività di un vulcano dipendono essenzialmente delle caratteristiche del magma contenuto nel bacino e dalla quantità di gas in esso presente, per cui possiamo raggruppare i vulcani in quattro tipi principali: i vulcani a scudo o hawaiani, quelli stromboliani, gli stratovulcani e i vulcani peleani.
I vulcani a scudo vengono detti anche hawaiani perchè la loro attività è tipica dei vulcani delle isole Hawaii. I loro magmi sono molto fluidi e hanno una temperatura elevata, intorno ai 1200ºC. Una volta usciti dal cratere, nel quale si trova spesso un lago di lava, si espandono molto rapidamente, costruendo edifici vulcanici anche molto alti ma dai fianchi poco ripidi.
I magmi dei vulcani stromboliani sono più viscosi e hanno un contenuto di gas maggiore, per cui sviluppano una certa attività esplosiva che accumula intorno al cratere scorie vulcaniche. Le lave non scorrono molto velocemente e quindi gli edifici vulcanici hanno per lo più i fianchi ripidi. Essi devono il loro nome al vulcano di Stromboli, che si trova nelle isole Eolie.

Vulcani: riassunto


VULCANO HAWAIANO

Gli stratovulcani, come ad esempio il Vesuvio, manifestano attività alternate di esplosioni e di emissione di lava. In questo modo l’edificio vulcanico presenta varie o tipi principali: i vulcani a scudo o hawaiani, quelli stromboliani, gli stratovulcani e i vulcani peleani.
I vulcani a scudo vengono detti anche hawaiani perchè la loro attività è tipica dei vulcani delle isole Hawaii. I loro magmi sono molto fluidi e hanno una temperatura elevata, intorno ai 1200ºC. Una volta usciti dal cratere, nel quale si trova spesso un lago di lava, si espandono molto rapidamente, costruendo edifici vulcanici anche molto alti ma dai fianchi poco ripidi.