Il sistema solare: riassunto breve

Appunto inviato da leaveoutalltherest
/5

Il sistema solare: riassunto breve per tesina sull'origine del sistema solare e i suoi pianeti, la luna e i corpi minori (2 pagine formato doc)

IL SISTEMA SOLARE: RIASSUNTO BREVE

Riassunto: pianeti sistema solare.

Il sistema solare è formato da Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Lo studio dei dati relativi a ogni pianeta ha permesso di dividerli in due gruppi: i pianeti terrestri, ovvero simili alla Terra, Mercurio, Venere, Terra e Marte, e quelli gioviani, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.
La più grande differenza che contraddistingue questi due gruppi è la dimensione: i pianeti gioviani infatti risultano essere più grandi e vengono anche chiamati pianeti giganti. A causa della presenza della fascia di asteroidi tra Marte e Giove, i pianeti tra la fascia e il Sole vengono chiamati pianeti interni, mentre quelli al di là della fascia vengono chiamati pianeti esterni. Altre differenze tra i pianeti sono la composizione, la densità e la velocità di rotazione. Mentre la densità dei pianeti terrestri è circa 5 volte quella dell’acqua, quella dei pianeti gioviani è intorno ad una volta e mezzo. I materiali che costituiscono i vari pianeti sono di tre tipi: i gas, come idrogeno ed elio, i materiali di tipo roccioso come minerali silicatici e ferro metallico, e i ghiacci che comprendono ammoniaca, metano, diossido di carbonio e acqua. La velocità di fuga è quella velocità che deve acquistare un corpo per uscire dall’atmosfera e quindi allontanarsi dal pianeta.

Riassunto sul sistema solare


IL SISTEMA SOLARE E I SUOI PIANETI

L’origine del Sistema Solare. Per quanto riguarda l’origine del Sistema Solare con il passare del tempo è stata formulata un’ipotesi chiamata ipotesi nebulare, secondo cui tutti i pianeti hanno avuto origine da un’enorme nube di polveri e gas, detta nebulosa primordiale, formata da tutti quei materiali che possiamo trovare oggi sui pianeta del sistema. Intorno a 5 miliardi di anni fa questa nube di gas e granelli pesanti cominciò a contrarsi a causa delle interazioni gravitazionali e man mano che avveniva questa contrazione, continuava ad aumentare la velocità di rotazione secondo il principio del momento angolare. Si arrivò ad un momento in cui la forza centrifuga equilibrò la spinta gravitazione verso l’interno e la nube si trasformò in un disco appiattito con al centro una concentrazione di materiali che costituiva il protosole. In seguito alla formazione di questo protosole iniziò la fase di riscaldamento gravitazionale, durante la quale cominciò a diminuire la temperatura nella zona dei pianeti interni, favorendo l’aggregazione di materiali e la condensazione di altri, fino a dare origine ai planetesimi.

Il sistema solare e l'universo: riassunto


SISTEMA SOLARE: RIASSUNTO PER ESAME

In seguito alle diverse collisione ebbero origine i proto pianeti, i quali aumentarono sempre di più fino a formare quelli che oggi sono i 4 pianeti interni. Quegli aggregati di materia che non andarono a formare i pianeti rimasero in orbita tra Marte e Giove e costituiscono quella che oggi viene chiamata fascia degli asteroidi. Contemporaneamente alla formazione dei pianeti interni avvenne quella dei pianeti esterni, i quali avendo minore temperatura a causa della maggiore distanza dal sole, divennero un agglomerato di ghiacci. Intorno a questi pianeti esterni si formarono anche diversi satelliti.

Astronomia: significato e storia della scienza che studia le stelle

Tutto su astronomia