Breve storia dell'integrazione europea e del bilancio comunitario

Appunto inviato da lasilbea
/5

Dalla Comunità europea all’Unione europea. Le istituzioni comunitarie. L’euro, una moneta per l’Europa. Il bilancio dell’Unione Europea. La struttura del bilancio. Le entrate comunitarie. Le spese comunitarie (3 pagine formato doc)

Dalla Comunità europea all'Unione europea

Gli stati europei, usciti molto indeboliti dalla seconda guerra mondiale manifestarono la volontà di creare una comunità economica e politica per prevenire eventuali conflitti e per realizzare un programma di sviluppo economico e sociale.

Venne istituita così nel 1948 l'Organizzazione Europea per la Cooperazione Economica (OECE), la quale aveva il compito di suddividere fra gli Stati europei gli aiuti provenienti dagli Stati Uniti con il Piano Marshall.
Questo però non si verificò a causa della forte differenza fra le situazioni economiche dei diversi stati.

Solo nel 1951 quando fu firmato il Trattato di Parigi in cui si instituì la Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio (CECA) e l'esito positivo di questa collaborazione portò alla firma del Trattato di Roma nel 1957 che portò all'Istituzione della Comunità Economica Europea (CEE) che comprendeva Italia, Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo.

Ai 6 paesi originari si sono aggiunti la Gran Bretagna, Irlanda, Danimarca, Grecia, Spagna, Portogallo, Austria, Svezia e Finlandia. Dopo il crollo del comunismo e la disgregazione dell'Unione Sovietica sono entrati nell'Unione quei paesi che erano di tipo democratico quali Estonia, Lituania, Lettonia, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovenia, Malta e Cipro.
Recentemente sono entrati la Romania e la Bulgaria e a breve si prospetta l'entrata della Turchia, e Croazia.