Antropologia culturale

Appunto inviato da iciaaaa
/5

Nozioni principali: terminologia. (4 pagine formato doc)

L’antropologia culturale è una disciplina che nasce quando si comincia a riflettere sulle differenze tra popolazioni di culture diverse.
Il termine deriva dalle parole greche logos e atropo, letteralmente significano “discorso sull’uomo”.

SAGGIO DEI FRATELLI EMBER A PROPOSITO DELL'ANTROPOLOGIA CULTURALE (Clicca qui >>)


L’aggettivo culturale serve a distinguere questa disciplina dall’antropologia fisica, che si occupa esclusivamente delle differenze somatiche. E ciò che distingue essa dalle altre discipline scientifiche è proprio la modalità di fare ricerche che prevede lunghi periodi di permanenza sul terreno, immersione nel contesto indagato, la conoscenza della lingua o del dialetto del luogo e la condivisione di pratiche con le persone che costituiscono “l’oggetto” di ricerca.

APPUNTI SULL'ANTROPOLOGIA (Clicca qui >>)


Per antropologia culturale s'intende: la scienza che studia la cultura dei vari popoli che vivono sulla terra.
Essa si occupa della varietà e della diversità dei modi di vita e di pensiero che hanno caratterizzato ogni tempo e luogo l’esistenza dei gruppi umani; ma si occupa anche delle somiglianze tra comportamenti, idee, istituzioni fra società diverse. S’interessa, quindi, dei singoli individui in quanto parte di un determinato contesto sociale e in quanto portatori di uno specifico patrimonio culturale.

BREVI ANNOTAZIONI SUL RAPPORTO TRA L'ANTROPOLOGIA CULTURALE E LA PSICOANALISI (Clicca qui >>)


Il termine cultura deriva dal latino "dolere", cioè coltivare e indica originariamente la coltivazione delle facoltà mentali e spirituali degli individui, tutti quei processi di formazione della personalità che avvengono attraverso l’apprendimento; frutti dalle capacità intellettive e spirituali.