Il Welfare State dopo la crisi del 1929

Appunto inviato da eleonoramangialardo
/5

Analisi della nascita del Welfare State americano dopo la crisi economica del 1929 (2 pagine formato doc)

WELFARE STATE COS'E'

Il Welfare State dopo la crisi del 1929.
Il New Deal non prevedeva solo delle riforme economiche ma anche degli interventi sociali al fine di migliorare le condizioni della popolazione. Quindi si può affermare che il Welfare negli Stati Uniti sia nato dopo la crisi economica del 1929. Per Welfare State si intende una tipologia di Stato che si preoccupa e che provvede al benessere dei suoi cittadini al fine di poter garantire loro uno standard di vita adeguato.
Durante il mandato del presidente Roosevelt vennero varati una serie di decreti legislativi attraverso i quali lo Stato si impegnava a garantire delle condizioni di vita migliori durante la depressione di quegli anni. Nel 1935 venne istituito il Social Security Act, il primo sistema nazionale di pensioni di vecchiaia e  sussidi di invalidità mai realizzato. Oltretutto, a causa dell’esponenziale aumento dei disoccupati, venne avviato un programma di sussidi per coloro che persero il lavoro. Questo tipo di sistema assistenziale non fu mai concepito in alcun modo prima della crisi a causa del sistema capitalista dove veniva lasciata ai privati anche la gestione di questo tipo di iniziative benefiche.

WELFARE STATE IN EUROPA

Non è comunque un caso che il Welfare sia stato introdotto solo dopo la crisi del mercato. Infatti la maggior parte degli Stati sociali sono nati dopo la Seconda Guerra mondiale, quindi durante un periodo critico per l’economia interna dei Paesi. Perciò i problemi economici sono direttamente connessi al bisogno di creare degli interventi adeguati al fine di migliorare le condizioni della popolazione. Per questo motivo il Welfare State nasce nei Paesi industrializzati che possono andare incontro a problemi di disoccupazione.
Secondo il sociologo svedese Gosta Esping-Andersen esistono diversi regimi di Stato sociale, distinguibili in base all’importanza che hanno in essi le tre istituzioni fondamentali di mercato, famiglia e Stato. Il regime di Welfare adottato dagli Stati Uniti è quello liberale, nel quale predomina fortemente l’istituzione del mercato. Si può affermare che questo tipo di Welfare sia il meno assistenziale in quanto il soddisfacimento dei più importanti bisogni sociali è a carico dei singoli individui. Quest’ultimi possono trovare le risorse per soddisfare i propri bisogni nel mercato (in particolare in quello del lavoro). Quindi in questo tipo di regime abbiamo una minima assistenza sociale dello Stato, che interviene solo nei casi di emergenza o di assoluta povertà.
 

Welfare State: definizione, nascita e sviluppo

WELFARE STATE STORIA

Il vantaggio fondamentale di questo tipo di Welfare è quello di mantenere bassa la pressione fiscale sulla popolazione, in quanto lo Stato non necessita di ingenti somme da destinare agli interventi assistenziali, mentre lo svantaggio più grande è sicuramente quello di non assicurare un’assistenza adeguata e completa ai cittadini. Purtroppo le falle del Welfare americano risalgono proprio ai tempi del New Deal.