La Luna: riassunto

Appunto inviato da alemnr
/5

La luna: riassunto dettagliato sulle origini, caratteristiche, fasi lunari e l'eclissi (2 pagine formato doc)

LA LUNA: RIASSUNTO

Origine:
1) Fissione: quando la Terra non si era ancora raffreddata, per effetto della forza gravitazionale del Sole, o più plausibilmente per effetto dello sprofondamento del nucleo verso il centro, una parte(a mo’ di goccia) si  sarebbe staccata; ciò spiega la differente densità, ma il periodo di rotazione richiesto perché ciò avvenisse non coincide con i calcoli previsti per l’epoca.


2) Cattura: è la meno probabile perché prevede che un corpo autonomo del sistema solare si sia avvicinato alla terra fino ad essere catturato: l’ipotesi è molto improbabile perché non si spiega come il corpo abbia rallentato e la presenza di isotopi simili a quelli sulla terra e anche rocce contenenti K, P, e terre rare.

3) Impatto: si sarebbe formato a seguito di un impatto: il corpo si sarebbe formato in un punto di Lagrange relativo alla Terra(posizione gravitazionalmente stabile lungo l’orbita  del pianeta). Diventato il corpo troppo grande per restare nel punto di L. si schianta contro la Terra, con un angolo di 45°; i frammenti per il meccanismo dell’accrezione avrebbero dato origine al corpo.

La luna: riassunto breve


RIASSUNTO SULLA LUNA: TERZA MEDIA

Caratteristiche fisiche: il raggio ¼ e la massa 1/81 di quella terrestre fanno si che la gravità sia 1/6 di quella del nostro pianeta. Il lento moto di rotazione, uguale a quello di rivoluzione(27d 7h 43 min) fanno si che la luna mostri alla terra sempre la stessa faccia e che ci sia una elevatissima escursione termica, dovuta anche all’assenza di atmosfera: fra 120° e -230°. Nel 2009 è stata confermata a presenza di ghiaccio d’acqua nei pressi del polo sud lunare e di idrossile, prodotto della scissione dell’acqua in presenza di radiazioni.
Struttura: Mancano quasi completamente i fenomeni erosivi e l’attività sismica è assente: le uniche vibrazioni sono dovute all’impatto dei meteoriti, forte perché non vengono frenati dall’atmosfera, che formano crateri dal diametro anche di 200km(quasi solo nella faccia manifesta).

I movimenti della luna: riassunto


FASI LUNARI: RIASSUNTO

Numerosi sono gli avvallamenti (Mari lunari) interamente cosparsi da regolite, cioè polveri, e costituiti da basalti, rocce di origine vulcanica. Gli altipiani costituiscono l’80% della superfice, sono formate da rocce di 4 miliardi di anni, ma difficili da analizzare perché sottoposte a trasformazioni sia dall’impatto con meteoriti che dal vento solare. Il monte più alto è il Leibnitz (9900 m) e tutta la superficie è attraversata da profondi solchi sinuosi. La crosta è spessa 60 km; l’astenosfera è poi formata da materiali viscosi e plastici; il nucleo infine ha un ragio di 500 km ed è anch’esso poco denso. Comunque l’andamento non è regolare infatti in superficie alcune aree presentano una forza gravitazionale maggiore, probabilmente per differenze di densità.