Albert Einstein: biografia

Appunto inviato da koalalibero
/5

Albert Einstein: biografia e spiegazione della sua teoria della relatività (3 pagine formato doc)

ALBERT EINSTEIN: BIOGRAFIA

Albert Einstein.

Il fisico Albert Einstein, nato in Germania, poi cittadino svizzero e quindi statunitense (Ulm 1879 - Princeton, New Jersey 1955), contribuì più di qualsiasi altro scienziato alla moderna visione della realtà fisica del sec. XX. Sulla scia degli eventi della prima guerra mondiale, le teorie di Einstein, specialmente la sua teoria della relatività, sembrarono a molte persone la via per giungere a una qualità di pensiero libera e incontaminata, che la guerra e le sue conseguenze avevano praticamente eliminato.
Raramente uno scienziato ha suscitato tanto interesse nell'opinione pubblica per la sua dedizione all'accrescimento della conoscenza.

Teoria della relatività di Einstein: tesina di fisica


ALBERT EINSTEIN: BIOGRAFIA BREVE

Primi anni di vita. Quando Einstein era bambino, i suoi genitori, ebrei non osservanti, si trasferirono da Ulm a Monaco di Baviera. La sua famiglia si occupava della fabbricazione di apparecchi elettrici, ma nel 1894 la ditta fallì e quindi gli Einstein andarono a vivere a Milano. Fu in questo periodo che Albert Einstein decise ufficialmente di rifiutare la sua cittadinanza tedesca. L'anno seguente, senza aver ancora terminato la scuola secondaria, Einstein non riuscì a superare l'esame di ammissione a un corso di ingegneria elettrica presso l'Istituto federale svizzero per la tecnologia (il Politecnico di Zurigo). Passò quindi l'anno successivo nei pressi di Aarau, frequentando la scuola secondaria cantonale, dove trovò insegnanti eccellenti e ottime opportunità per lo studio della fisica. Einstein tornò quindi nel 1896 al Politecnico di Zurigo, dove nel 1900 conseguì il diploma per l'insegnamento della matematica e della fisica nelle scuole secondarie.
Dopo circa due anni ottenne un posto all'ufficio brevetti svizzero di Berna. Il lavoro lo occupava molto, ma proprio durante questo periodo, dal 1902 al 1909, Einstein pubblicò una sorprendente serie di articoli di fisica teorica, scrivendo la maggior parte di questi lavori nei ritagli di tempo e senza avere la possibilità di contatti con la letteratura scientifica e con altri fisici teorici. Einstein presentò uno di questi scritti all'Università di Zurigo per il conseguimento del dottorato, che ottenne nel 1905. Tre anni più tardi spedì un secondo lavoro all'Università di Berna, diventando libero docente, o lettore, di quella Università. Infine, l'anno successivo, Einstein ricevette un incarico di professore associato di fisica all'Università di Zurigo.

Teoria della relatività di Einstein spiegata in modo semplice


EINSTEIN RELATIVITA'

Nel 1909 Einstein fu riconosciuto studioso e pensatore scientifico di primo piano in tutta l'Europa di lingua tedesca. In rapida successione, tenne insegnamenti di fisica all'Università tedesca di Praga e al Politecnico di Zurigo. Nel 1914 arrivò a ricoprire l'incarico più prestigioso e meglio retribuito che un fisico teorico potesse ottenere in Europa: professore alla Kaiser Wilhelm Gesellschaft di Berlino. Sebbene Einstein avesse un doppio incarico di insegnamento all'Università di Berlino, da questo periodo in poi non tenne più alcun corso universitario regolare. Rimase però all'interno dell'Università fino al 1933 e da quell'anno fino al 1955, anno della sua morte, ricoprì un equivalente incarico di ricerca presso l'Institute for Advanced Study di Princeton, New Jersey.