Droghe: storia, effetti e rischi

Appunto inviato da monti16
/5

riassunto sulle sostanze psicoattive. Suddivisione, storia, effetti e rischi (2 pagine formato doc)

Droghe: storia, effetti e rischi - Droghe – Visione e suddivisione generale, storia, effetti, rischi
Le sostanze in grado di interagire con le normali attività delle cellule nervose, potenziando, ostacolando l’azione dei neurotrasmettitori oppure sostituendosi ad essi, sono dette psicoattive.

Alcune di esse sono utilizzate per alleviare il dolore (antidolorifici); altre, come la caffeina (contenuta nel caffè, nel tè e nella cioccolata) e l’alcol (presente nel vino, nella birra e nei liquori), producono effetti gradevoli e fanno parte delle nostri abitudini alimentari. La loro assunzione in modiche quantità non è dannosa per l’organismo; tuttavia, il loro abuso è pericoloso per la salute.

Leggi anche Tema sulla droga

Tra le sostanze psicoattive vi sono anche le “droghe”.
Anch’esse hanno effetto sul nostro cervello e alterano gli equilibri psicologici e lo stato di coscienza provocando euforia oppure sensazioni piacevoli; inoltre, danno la temporanea illusine di poter potenziare le capacità mentali, superando le difficoltà e la stanchezza, oppure hanno poteri allucinogeni. Alcune di queste droghe sono note fin dall’antichità:

Leggi anche Relazione sulla droga

i Sumeri indicavano, già nel 4000 a.C., il papavero da oppio come la pianta della gioia, dimostrando così come le antiche popolazioni della Mesopotamia conoscessero bene le proprietà euforizzanti del succo di tale pianta, e fin dal 2500 a.C. gli Indios delle Ande Centrali del Sud America masticavano foglie di coca soprattutto per eliminare il dolore e sopportare la fatica; l’uso della canapa indiana è invece documentato in Cina fin dal XV a.C.

Leggi anche Tesina sulla droga