la specie

Appunto inviato da valy20diavoletta
/5

Tutte le caratteristiche di ciò che viene definita una specie (4 pagine formato doc)

CHE COS'E' UNA SPECIE CHE COS'E' UNA SPECIE Il solo aspetto non è sufficiente a definire una specie; una specie biologica è un gruppo di popolazioni che, di fatto, sono in grado di incrociarsi tra loro, e sono riproduttivamente isolate da altri gruppi simili.
Il concetto di specie biologica non è valido per gli organismi a riproduzione asessuata, come per gli organismi estinti (fossili) e alcuni organismi a riproduzione sessuata: i leoni per esempio si accoppiano con le tigri solo in uno zoo, ma non in natura dato che vivono in ambienti diversi. Molte specie comprendono razze o sottospecie, che sono morfologicamente distinte ma si possono incrociarsi tra loro.
Due popolazioni sono definite specie distinte quando sono riproduttivamente isolate, ovvero incapaci di incrociarsi. La specializzazione è la formazione di una nuova specie, è quando è causata da un isolamento geografico viene dette specializzazione allopatrica. Si verifica la speciazione quando una popolazione di una specie rimane geograficamente e riproduttivamente isolata da altre popolazioni, al punto da essere considerata una nuove specie. Le barriere riproduttive sono: Che impediscono la fecondazione, cioè la fusione tra i gameti per formare lo zigote; Che rendono lo zigote non vitale o sterile, un individuo risultante dalla fecondazione incrociata tra due specie differenti è detto ibrido, come il mulo (cavallo + asino) che è quasi sempre sterile. La separazione di una specie viene chiamata evoluzione divergente, e l'esempio più noto è la radiazione adattativa. La radiazione adattativa è la rapida comparsa e diffusione di nuove specie con adattamenti diversi a partire da un'unica specie ancestrale (antichissimo). I casi più eclatanti di radiazione adattativa si verificarono negli arcipelaghi (es. Galàpagos). Quando Darwin visitò le Galàpagos notò che le specie di ciascuno dei due arcipelaghi somigliavano a quelle presenti sul continente più vicino. Gli uccelli delle isole di Capo Verde erano simili a quelli africani e quelli delle Galàpagos a quelli del Sud America. Ciò indicava che le isole erano state colonizzate da organismi provenienti dai continenti. Negli arcipelaghi il numero delle specie era notevolmente inferiore a quello delle specie del continente. Ciascuna delle isole ospitava specie diverse. Le testuggini delle isole con clima più secco avevano il collo più lungo, mentre quelle delle isole con il clima più umido avevano il collo più corto. I fringuelli delle Galàpagos sono l'esempio più noto della radiazione adattativa, che sono diversi da quelli dell'America meridionale, ma sono abbastanza simili da indicare una discendenza comune. I fondatori erano probabilmente uccelli terricoli, con becchi corti per rompere i semi, ma a causa della loro capacità di volo limitata, gli spostamenti tra un'isola e l'altra erano rari. Di conseguenza i fringuelli presenti su ogni isola si accoppiavano solo tra di loro, diventando geograficamente isolati. Sottoposte alla selezione naturale