Storia contemporanea: riassunti

Appunto inviato da fedesgorby
/5

Storia contemporanea: riassunti dal testo di Sabbatucci Vidotto (111 pagine formato doc)

STORIA CONTEMPORANEA RIASSUNTI

Storia contemporanea, l’ottocento. Storia contemporanea, il novecento. Riassunti. Introduzione al corso di storia: l’illuminismo. L'illuminismo è una filosofia, un modo di interpretare le cose, un modo di pensare, che si riflette nella letteratura.

Si cerca di illuminare con la ragione le tenebre dell'ignoranza e della superstizione. Il capolavoro dell'illuminismo europeo è l'enciclopedia (raccolta del sapere umano, ordinata in ordine alfabetico).
Si palesava l'ambizione di reinterpretare tutto, in modo critico, alla luce della ragione. Con l'ordine alfabetico erano state messe sullo stesso piano tutte le cose, non c’erano più gerarchie nel sapere umano (la parola Dio era sullo stesso piano della parola Dado). Si ebbe una rivalutazione della cultura tecnica e pratica e di conseguenza una rivoluzione di tipo borghese. La cultura illuminista è alla base della nostra cultura moderna europea. Il rinnovamento culturale ha una funzione concreta:contribuire al progresso dell'umanità.

Storia contemporanea: riassunti dal testo di Bompeni

RIASSUNTO DI STORIA CONTEMPORANEA PRONTO DA STUDIARE

Di seguito i concetti chiave dell’illuminismo: 1. Progresso: basato sulla convinzione che la storia dell'uomo sia un lento processo di miglioramento (cammino verso il miglioramento). Gli illuministi vogliono incidere sulla realtà grazie al bagaglio culturale. La cultura illuminista è legata alla concretezza e al miglioramento delle cose.
2. Divulgazione e cosmopolitismo: cosmopolitismo vuol dire avere per città il mondo. Non c'è distinzione fra gli abitanti del mondo, si è tutti sullo stesso piano. Se si crede solo nella ragione, allora tutti l'abbiamo e quindi tutti siamo uguali. Il cosmopolitismo si basa sull'uguaglianza (diritti naturali).
3. Antistoricismo: l'illuminismo è antistoricista. La tendenza è di partire da zero e quindi sottovalutare il passato e la sua importanza. Il passato è da processare.

Riassunto Storia contemporanea il Novecento

RIASSUNTO STORIA CONTEMPORANEA IL NOVECENTO

La storiografia è ideologica. C'è una tendenza critica verso il passato.
4. Religione: gli illuministi combattono contro le chiese, vedevano le religioni rivelate (che hanno una rivelazione dall'alto), come religioni non razionali. Le religioni hanno dei dogmi e devi credere senza chiedere spiegazioni. Le chiese vogliono il monopolio della verità e non tollerano che gli altri affermino di avere anch'essi la verità, agli occhi degli illuministi tutto ciò è fonte dei mali dell'umanità. La maggior parte degli illuministi era deista, cioè credeva nell'esistenza di un Dio, ma non credeva nella Chiesa. Diderot, attraverso la ragione, nega anche l'esistenza di un Dio.
5. Agnosticismo (non conoscere): è la dichiarata impossibilità di conoscere.
6. Gli aspetti della società: l'autorità politica è governata dal cittadino che ha dei diritti naturali –vedi punto 2-. Tale autorità politica può essere concretizzata attraverso varie forme di governo, esse sono:
• Dispotismo (Voltaire): "…tutto deve essere fatto per il popolo, ma nulla deve essere fatto dal popolo…" Il sovrano assoluto, proprio perché è tale, può aiutare il popolo avendo autorità. (illuminismo paternalistico).
• Liberalismo (Montesquieu): nel 1748 ha scritto un libro fondamentale "Lo spirito delle leggi", che è alle basi del liberalismo moderno. Presuppone che il popolo abbia libertà e diritti che non sono garantiti dal governo dispotico. Montesquieu prevede che lo stato moderno non debba più avere poteri assoluti;oltretutto ipotizza anche una divisione dei poteri.