Riassunto sull'arte greca: i periodi

Appunto inviato da giulish1
/5

Riassunto sui periodi dell'arte greca: periodo di formazione, periodo arcaico, periodo classico e periodo ellenistico (9 pagine formato doc)

ARTE GRECA

I periodi dell'arte greca.

L'arte presso i greci perde i condizionamenti imposti dalla magia e dalla religione e diviene libera espressione dell'intelletto umano e ricerca razionale degli ideali assoluti di bellezza, di equilibrio e di perfezione.
la storia dell'arte greca si puo' suddividere in 4 periodi:

PERIODO DI FORMAZIONE ARTE GRECA

•    PERIODO DI FORMAZIONE (XII - VIII): la calata dei Dori e la fondazione delle prime citta', primissime espressioni di arte greca
•    invasione dorica del peloponneso
•    si abbandona il concetto miceneo di citta' fotrezza e si afferma una nuova organizzazione del territorio e del potere, le POLEIS. nascono tra l'XI e il IX sec aC.

si compongono in 3 parti: ACROPOLI (posta sulla sommita' del colle, centro della polis, cuore religioso circondato da mura nella quale sorgono templi e santuari); ASTY o citta' bassa (vera e propria citta, al cento di essa c'e' l'AGORA' che e' la piazza principale, il cuore civile e sociale della polis); la CHORA o campagna (territorio circostante alla polis dalla quale trae sostentamento, quindi e' il cuore economico e produttivo della polis)  
•    sono stati rinvenuti esempi di pittua vascolare (in terracotta) risalenti al periodo di formazione; sono catatterizzati dall'ornamentazione pittorica di figure geometriche (questo periodo prende anche il nome di PERIODO GEOMETRICO) 57 58 59.

La scultura greca e la sua evoluzione: riassunto

ARTE GRECA SCULTURA

•    PERIODO ARCAICO (VII - 490 a.C.): arco di tempo in cui la civilta' greca inizia a maturare le caratteristiche che la contraddistinguono (architettura dei pempli e rappresentazione della figura umana nella scultura)
•    diffusione dei commerci + sviluppo delle poleis = incremento demografico e maggior benessere generale = piu' richiesta di beni di consumo (produzione legata ai possedimenti delle singole poleis) = nascono le colonie
•    templio = dimora terrena degli dei (i greci erano politeisti; gli dei hanno caratteristiche fisiche e psicologiche simili a quelle umane). gli dei hanno sempbianze unane quindi e' difficile distinguerese una statua rappresenta un "uomo" o un dio. gli dei greci quindi a differenza delle altre culture politeiste sono concepiti a immmagine e somiglianza degli uomini = rapporto piu' diretto ta uomo e divinita'. il templio ha le stesse caratteristiche delle normali case (es: santuari odedicato a Hera, 725 - 700 aC. rinvenuto presso argo. unico ambiente a pianta rettangolare preceduto da un portico sorretto da 2 colonne).

ARTE GRECA TEMPLI

3 elementi caratterizzano il templio:
•    NAOS (cella) =custodia della statua del dio a cui i ltemplio e' dedicato. la cella e' a pianta rettangolare e ci si accede attraverso una porta sul lato minore del templio
•    il PRONAO (lo spazio antistante la cella) ha funzione simbolica tra l'esterno (realta' umana) e la cella (relata' divina)
•    COLONNE. Il numero delle colonne varia in relazione alle dimensioni del templio
•    le tipologie di templi: in base al numero e alla disposizione delle colonne il tempio assume una diversa denominazione. nel "De Architectura" vitruvio pollione passa in rassegna i problemi architettonici e urbanistici del suo tempo. dieci sono le tipologie di templio:
•    TEMPLIO IN ANTIS: prende il nome dai 2 pilastri quadrangolari corstruiti al termine dei lati maggiori del naos
•    TEMPLIO DOPPIAMENTE IN ANTIS: presenta anche sul retro della cella un altro pronao uguale. conferisce un aspetto piu' simmetrico
•    TEMPLIO PROSTILO: ha la stessa pianta del templio in antis ma a'' ingresso del naos si ergono (almeno) 4 colonne
•    TEMPLIO ANFIPROSTILO: il doppio del prostilo. 2 colonnati uno di fronte e uno dietro al pronao
•    TEMPLIO PERIPTERO: e' circondato da colonne lungo tutto il perimetro (portico continuo = peristasi)
•    TEMPLIO PSEUDOPERIPTERO: (= falso periptero) il colonnato sembra circondare l'intero perimerto ma in corrispondenza dei suoi leti manca la peristasi in quanto si hanno solo mezze colonne addossate alle pareti
•    TEMPLIO DIPTERO: doppio colonnato che circonda il perimetro
•    TEMPLIO PSEUDOPERIPTERO: edificio diptero semplificato. l'unico colonnato a circondare il perimetro e' posto piu' lontano
•    TEMPLIO MONOPTERO: unico a pianta circolare ed e' circondato da una sola serie di colonne. non c'e' il naos e la statua del dio e' posta all'aperto, al cento del colonnato.
•    TEMPLIO PERIPTERO CIRCOLARE. simile al monoptero, in esso il naos assume forma cilindrica e la peristasi si trasforma in un porticato circolare
•    TEMPLIO IPETRO: variante del diptero ma il naos ha 2 accessi ed e' privo di copertura.