Cretesi e Micenei

Appunto inviato da splendidamia
/5

La civiltà cretese o minoica. Periodo prepalaziale. Periodo protopalaziale. Periodo neopalaziale. Periodo postpalaziale. Le ere dell'età micenea (3 pagine formato doc)

Periodo prepalaziale (2500-2000 a.C.: antecedente alla costruzione dei palazzi)

- costruivano edifici in mattoni crudi
- dipingevano gli intonaci dei vani interni
- svolgevano riti di sepoltura

Periodo protopalaziale (2000-1700 a.C.: costruzione dei primi palazzi)

-applicavano la tecnica ceramica di Kemares:
- pareti sottilissime= a "guscio d'uovo"
- colori= il giallo, il rosso e il bianco su fondo nero
- motivi ornamentali= linee curve, spirali e cerchi che si intersecano formando decorazioni geometriche
-costruivano palazzi nelle città di Cnosso, Festo e Mallia (palazzi-città):
- spazio centrale a pianta rettangolare, lastricato e scoperto
- dimensioni vaste che permettevano di accogliervi regnanti e vasta comunità
- privi di mura difensive perché il mare e la potente flotta erano sufficienti a proteggere Creta da eventuali aggressori esterni
- all'esterno abitazioni private
- all'interno diversi ambienti situati a diversi livelli (due locali contigui potevano essere resi un unico ambiente aprendo le due o più porte che li mettevano in comunicazione)

- spazi abitativi dotati di una loggia colonnata (colonne lignee, con tinte accese e giocose, capitelli a toro, base di pietra a sezione circolare e rastrema tura ovvero diametro che diminuiva dall'alto verso il basso)
- sala del trono affacciata sulla corte centrale
- sala a pilastri utilizzata per le cerimonie religiose
- stretti corridoi utilizzati per le processioni
- superficie esterna con gradinate utilizzata per riti religiosi e rappresentazioni (teatro)
- lunghi e stretti ambienti utilizzati come magazzini o come botteghe artigiane.