Il Rinascimento: riassunto su Bramante, Da Vinci e Michelangelo

Appunto inviato da aulusbaculus
/5

Il Rinascimento: riassunto. I maggiori esponenti del Rinascimento italiano: Bramante, Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti (5 pagine formato doc)

IL RINASCIMENTO: RIASSUNTO

E' con l'Umanesimo che incomincia il Rinascimento italiano, ossia con la rinascita dei classici latini e greci. 
  • Nel ‘500 l’Europa era divisa in: Regno di Spagna, Regno di Francia e Regno d’Inghilterra, mentre l’Italia era divisa in ducati, nella Repubblica di Venezia, nello Stato della Chiesa e nel Regno di Napoli.
  • Il cuore del Rinascimento si trova in Italia, specialmente nella regione compresa fra Venezia e Roma, dove nacquero ed operarono i maggiori artisti dell’epoca.
  • Il ‘500 è detto la stagione delle certezze, perché fatte le scoperte (prospettiva e proporzioni) nel ‘400, adesso non vi sono ulteriori ricerche, ma sono state assimilate delle certezze che vengono applicate nelle opere artistiche.
  • Vasari scrisse il primo libro di storia dell’arte, dove descrive la vita degli artisti, da Cimabue fino agli artisti contemporanei, culminando con Michelangelo.
  • L’opera del Vasari è suddivisa in tre parti, una per ogni età, alle quali corrispondono 3 maniere artistiche diverse:
  • Primo periodo: non c’è molto da lodare
  • Secondo periodo: le cose cominciano a migliorare
  • Terzo periodo: si raggiunge la perfezione, perché l’arte imita perfettamente.
    L’arte ha raggiunto l’apice e adesso non ci si può aspettare altro che un suo declino.
  • Nella tomba del Raffaello c’è un epitaffio, che afferma che, mentre egli era in vita, la natura temette di essere da lui sconfitta; quando morì, la natura morì con lui.

Il Rinascimento: riassunto sulla prospettiva e sulle proporzioni

RIASSUNTO RINASCIMENTO ARTE

  • Leonardo da Vinci fu l’iniziatore della terza fase, dove ebbe inizio la cosiddetta “arte moderna”, perché Leonardo supera tutti gli artisti precedenti, dato che egli riuscì a dare alle sue figure “il moto e il fiato” da sembrare vive.
  • Leonardo da Vinci diceva: “Bono è il pittore che oltre a rappresentare l’omo, rappresenta la mente sua”, cioè il pittore aveva il compito non solo di rappresentare la forma, ma anche la psicologia.
  • L’artista del ‘500 sale la scala sociale e le sue arti vengono inglobate fra le arti liberali.
  • I più importanti artisti del ‘500 sono Leonardo, Bramante, Raffaello e Michelangelo.
  • Il Rinascimento dura fino al primo ventennio del ‘500, fino al Sacco di Roma.
  • I committenti più importanti di questo periodo furono papa Giulio II della Rovere e Leone X de’ Medici, i quali chiamarono a Roma i più grandi artisti del Rinascimento.

Rinascimento: arte del 400 e del 500

IL RINASCIMENTO ARTE: DONATO BRAMANTE

2.
Donato Bramante
2.1 Vita:
  •  Bramante nacque ad Urbino, una città attenta all’innovazione artistica, nel 1444.
  • Si formò artisticamente anche grazie all’amicizia con Leonardo da Vinci e fece esperienza presso la corte degli Sforza, a Milano, quindi si recò a Roma, sotto il pontificato di Giulio II, dove realizzò grandi opere artichettoniche, che mutarono il volto della città Eterna.

2.2 Nudo maschile:

  • È un disegno che mostra un uomo nudo, seduto, con il braccio destro sollevato, quello sinistro con la mano appoggiata ad un sostegno, le gambe flesse e il corpo sollevato.
    - Il corpo è visto prospetticamente e viene riservata una grande attenzione alle proporzioni e all’aspetto anatomico.