Vincent Van Gogh: vita, opere e stile

Appunto inviato da pepepuffa
/5

Relazione sulla vita, le opere e sullo stile di Vincent Van Gogh (3 pagine formato doc)

VAN GOGH: VITA E OPERE

Vincent Van Gogh.
La vita: Vincent Van Gogh nacque in Olanda nel 1853 da  una modesta famiglia. Fino al 1880 credeva di essere chiamato alla predicazione ma poi l’amore per la pittura lo prevalse. Nel 1886 raggiunse a Parigi il fratello Theo, dove conobbe degli impressionisti. Dopo due anni si trasferì a sud della Francia, ad Arles , dove affittò  la famosa “casa gialla” , dove voleva creare una comunità si artisti.
Così invitò per alcuni mesi l’amico Paul Gauguin, in quei mesi lavorarono sugli stessi soggetti e litigarono violentemente per le differenze concezioni artistiche.
Nel 1889 Vincent Van Gogh fu ricoverato più volte per l’eccessiva follia.  Nel 1890 si suicidò con un colpo di pistola.

Van Gogh: vita e opere in francese

VAN GOGH: BIOGRAFIA

Vincent Van Gogh era un uomo istintivo e da una parte era tenero e sensibile, dall’altra egoista e violento. Aveva un’anima inquieta , e aveva una visione distorta della realtà. Van Gogh iniziò a dipingere prendendo a modello la pittura realista e usando come soggetti umili contadini e minatori. Uno dei suoi più alti contributi all’arte del nostro tempo è stato l’aver introdotto nella pittura la ricerca sull’espressione soggettiva, cioè la rappresentazioni di emozioni e dei turbamenti interiori dell’individuo. L’uso di colori accesi e spesso irrealistici resero le sue opere l’espressione della sua tormentata esistenza.

VAN GOGH, STILE

Van Gogh dopo aver sperimentato gli stili del suo tempo, dal realismo all’impressionismo è giunto a elaborare una pittura originalissima.
Vincent arrivò persino a spremere il colore direttamente dal tubetto sulla tela per distribuirlo col tubetto stesso o con una spatola. Per questo molte sue opere hanno una consistenza particolare. Inoltre Van Gogh sperimentò anche la pittura notturna all’aria aperta per cogliere i colori della notte.

VAN GOGH, OPERE

Alcune opere:
  • I girasoli. Al motivo dei girasoli Van Gogh ha dedicato dodici tele che dovevano decorare le stanza della casa gialla di Arles
  • La casa gialla. Il dipinto raffigura la casa presa in affitto da Van Gogh ad Arles.
  • Van Gogh ad Arles: Ad Arles la situazione era ben diversa da Parigi , caotica metropoli.
    I colori di Arles , soprattutto il giallo e il blu, divennero predominanti nella tavolozza dell’artista. Da Arles, Van Gogh spediva le sue tele al fratello Theo, che lo manteneva mandandogli regolarmente dei soldi , ma che aveva grande difficoltà a piazzare le sue opere sul mercato parigino.
  • La camera di Arles: Il quadro raffigura la camera del pittore nella casa gialla di Arles. La prospettiva è rispettata, tranne che per i piani del tavolo e della sedia sul fondo. La spatola è usata per creare superfici ampie e omogenee. L’ opera segna il consolidamento dello stile molto personale di Van Gogh, sullo stesso soggetto realizzò altre due versioni più tarde.