Antonio Canaletto: biografia e opere

Appunto inviato da sopi88
/5

Riassunto breve su Canaletto: biografia e opere principali (1 pagine formato doc)

CANALETTO BIOGRAFIA

ANTONIO CANALETTO>>1697 nasce; prima formazione artistica presso i modelli ormai consolidati del rococò che aveva reso l’illusionismo prospettico uno dei generi artistici più diffusi e apprezzati,soprattutto nell’ambiente teatrale.1719>Roma>entra in contatto col vedutismo fiammingo(diffuso in italy grazie a gaspard van Wittel) 1720>abbandona la tradizione scenografica familiare,inizia così la sua carriera di VEDUTISTA,specializzato nei soggetti veneziani,memori dei loro antichi fasti Venezia importante crocevia culturale d’Europa e Canaletto guadagnò il favore della committenza inglese,ricca e influente<1746<LONDRA>1756>VENEZIA>si dedica di nuovo al vedutismo,genere pittorico grazie a lui + diffuso e rikiesto..ULTIMO PERIODO=repertorio standardizzato da riproporre quasi automaticamente ad un pubblico oramai assuefatto.Membro d’onore dell’Accademia,artista affermato e famoso.OPERE: 

Canaletto: biografia e Canal grande

OPERE CANALETTO

1) QUADERNO DI DISEGNI oggi conservato nelle Gallerie dell’Accademia,numerose vedute cittadine  realizzate tra il1728-1730  grazie anche ad una camera ottica portatile>rigorosi disegni prospettici preparatori corredati di misure e annotazioni su colori e caratteristiche dei materiale rappresentati.Attraverso questio diseni il Cataletto studiava e predisponeva in maniera realistica la struttura geometrica e la perfetta proporzione delle sue vedute.In seguito alla diffusione della cultura illuminista,che privilegiava la razionalità e l’analisi scientifica,l’artista venne spinto verso un modo di riprodurre la realtà più naturale,privo delle correzioni ottiche e dei trucchi prospettici del quadraturismo barocco e dello scenografismo rococò. 

La laguna di Venezia: origine

CANALETTO OPERE DESCRIZIONE

2) RITORNO DEL BUCINTORO AL MOLO NEL GIORNO DELL’ASCENSIONE: olio databile 1729-34>TEMI del vedutismo del canaletto appaiono perfettamente delineati e compiuti.(3 repliche)feste+importanti e suggestive della tradii.veneziana,sposalizio di Venezia col mare.Il doge saliva sul sontuoso bucintoro(grandiosa imbarcazione da parata usata dai dogi per le sfarzose feste pubbliche,ornato da sculture in legno dorato e coperto da un gran baldacchino rosso,sul quale si ergeva il pennone della bandiera con le insegne del leone di S.Marco.1798Francesi distrussero l’ultimo per spregio) con i rappresentanti del patriarcato della città e ambasciatori princ potenze straniere.Momento raffigurato è il ritorno del bucintoro al molo di palazzo ducale.

L'arte a Venezia: riassunto

CANALETTO VENEZIA

ARCHITETTURE piazza san marco descritte con straordinario rigore,perfette proporzioni risultato degli accurati studi con la camera ottica.risultato= realismo che considera le architetture come soggetti da rappresentare e non come semplici fondali decorativi.NOVITA’ non si limitano al puro elemento tecnico della restituzione prospettica ma l’artista riesce a simulare grazie all’uso di colori puri tonalità chiara una luce limpida e particolarmente tersa,in grado di definire  con chiarezza e distinzione tutti gli elementi della scena.

Personaggi qualsiasi,studiati negli atteggiamenti e nei dettagli  ma non eccessivamente descritti cm nella pittura fiamminga di tema simile.Importante la GLOBALITA’ del dipinto,si percepisce il tema gioioso della festa collettiva sia nell’insieme sia nei particolari.
3) MOLO CON LA LIBRERIA E LA CHIESA DELLA SALUTE SULLO SFONDO>Tela databile intorno al1735(altre2 vers) momento qualsiasi della vita di venezia.Atmosfera giornata tersa,pers. E architetture ben illuminate.