Dadaismo: riassunto

Appunto inviato da ejonarexhepi
/5

il Dadaismo è un moviemtno artistico nato a Zurigo nel 1916 e tra i suoi principali esponenti troviamo Duchamp e Tzara (1 pagine formato doc)

Dadaismo: riassunto. Dadaismo - Nel 1916, a Zurigo, presso il cabaret Voltaire si radunano diversi artisti capitanati da Hugo Ball, Tristan Tzara, Kurt Schmidt: si tratta di artisti esiliati dalla loro patria e rifugiati in Svizzera.

Nasce così il movimento dadaista, una parola che non significa nulla ma che rappresenta una grande provocazione, costruita dagli artisti quasi a tavolino, come risposta agli orrori della cultura occidentale.

Leggi anche Surrealismo: riassunto

I Dada vengono accusati di essere dei nichilisti, ma rispondono dicendo che la cultura occidentale si era auto-annientata, quindi si tratta soltanto di una risposta a questa distruzione culturale: non è un caso che questo movimento nasca nell’anno più violento della I Guerra Mondiale.

L’arte Dada è concettuale, si basa sull’idea di arte: l’artista prende un oggetto di uso quotidiano, di origine industriale e comune, lo toglie dal contesto abituale, lo rinomina e lo rende così un’opera d’arte.

Leggi anche Breve storia del Dadaismo

Duchamp usa diversi oggetti in questo modo: utilizza ruote di bicicletta, orinatoi, scope o altre provocazioni come la Gioconda con i Baffi; Duchamp era una persona molto intelligente, un campione di scacchi che aveva avuto rapporti anche con l’arte cubista, dalla quale però si era distaccato: era nato come pittore figurativo per poi inventare l’arte ready-made.