Nazismo: la presa al potere di Hitler

Appunto inviato da stedeiana96
/5

Riassunto della presa al potere di Hitler in Germania (1 pagine formato doc)

NAZISMO: LA PRESA AL POTERE DI HITLER

Verso il 1932 si ebbe il momento più critico della crisi soprattutto in Germania con gravi problemi di disoccupazione e notevole riduzione della produzione.

La percentuale dei votanti salì vertiginosamente, uno dei motivi è che era fiduciosa nel programma politico. Il nazismo era caratterizzato da un esasperato nazionalismo, antisemitismo avversione contro gli stranieri, rifiuto dei trattati di pace della Prima guerra mondiale e della critica verso il governo. In un primo tempo il programma di Adolf Hitler non fu accettato dalla borghesia tedesca perché conteneva punti fortemente anticapitalisti che dopo poco tempo furono eliminati.
Hitler esaltava la superiorità della razza ariana in particolare quella tedesca diceva che era la natura che prevedeva tale superiorità sia tra gli individui sia tra i popoli.

Leni Riefenstahl: biografia e il rapporto con Hitler

COME HITLER SALI' AL POTERE

Il terzo Reich aveva le caratteristiche di uno stato totalitario, tutti i rapporti sociali facevano capo ad un unico partito che aveva il suo unico vertice nel Führer. Il programma di Hitler era folle e mostruoso ma permetteva l’ individuazione dei capri espiatori ossia vittime su cui riversare le colpe di tutti i mali. Il nazismo ebbe successo per la debolezza di suoi avversari a parte i comunisti e per la crescente  ostilità della società tedesca contro la sinistra. Il 30 gennaio 1933 Hitler ottenne l’ incarico  di formare il nuovo governo. Il 5 marzo 1933 alle elezioni Hitler prese la maggioranza assoluta e ne approfittò per farsi concedere pieni poteri dichiarando il partito comunista fuorilegge e dichiarando decaduti tutti i deputati. Stessa sorte toccò a tutti gli altri partiti il 14 luglio. L’unica opposizione interna al nazismo erano le SA che pretendevano il rispetto del programma originario che prevedeva  la nazionalizzazione dell’ economia.

Tesina sul Nazionalsocialismo

ASCESA AL POTERE DI HITLER: SCHEMA

Ma Hitler mirava a ottenere l’appoggio del capitalismo tedesco affidando la gestione dell’economia esclusivamente a imprenditori capaci. Nella notte dei lunghi coltelli (30 giugno 1934) Hitler fece uccidere centinaia di membri delle SA attraverso un corpo armato le SS che intervennero a opprimere le resistenze. Ciò nonostante il numero di lager si moltiplicò e il numero di persone internate crebbe enormemente, si parla di 8-10 milioni di persone di cui il 90% non né uscì vivo. I nemici del nazismo non erano solo i comunisti ma anche i diversi (gli zingari, gli Ebri, i gay  ecc..) i nemici numero uno però del nazismo erano gli Ebrei, i primi provvedimenti antisemiti erano le leggi di Norimberga  che gli tolsero la parità dei diritti e la  possibilità di sposarsi con i tedeschi. Il nazismo mise al bando ogni forma di cultura che esprimeva idee diverse da quelle naziste.