Rivoluzione americana in breve

Appunto inviato da stefanorufa
/5

riassunto breve delle cause e conseguenze della Rivoluzione americana (3 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE AMERICANA IN BREVE - La Rivoluzione americana è quell'insieme di vicende che tra il 1763 e il 1787 portò alla nascita degli Stati uniti d'America.

Il primo insediamento inglese in America settentrionale risale al 1607, quando un gruppo di coloni si stabilì in un territorio che, in onore della casta e vergine regina Elisabetta venne chiamato Virginia. Lo scopo di questa coraggiosa impresa era stato principalmente di tipo economico, tuttavia accanto a questa motivazione se ne aggiunsero altre soprattutto di tipo religioso.
Nel 1620, una spedizione di padri pellegrini, calvinisti convinti decisi a separarsi dalla chiesa inglese, dapprima fuggirono in olanda, poi si imbarcarono per l' America ed infine sbarcarono sulla costa del Massachusetts, fondando la città di New Plymouth. Iniziò a nascere così la cosiddetta nuova Inghilterra che finìm per comprendere quattro colonie: Massachusetts, New Hampshire, Connecticut e Rodhe Island.

Leggi anche Riassunto della Rivoluzione americana

RIVOLUZIONE AMERICNANA SINTESI - Poco più a sud si estendeva un territorio controllato dagli olandesi, il cui centro urbano più importante prese il nome di Nuova Amsterdam; che poi, passata sotto il controllo inglese, venne ribattezzata New York. Nella regione più meridionale, infine, nacquero il Maryland, il North Carolina, il Sud Cartolina e per ultima la Georgia. I coloni inglesi, subito dopo lo sbarco sulla costa americana, entrarono in contatto con la popolazione indigena. Tra di loro si instauro subito un tipo particolare di rapporto, infatti ognuno dei due gruppi, aveva trovato presso l'altro beni utilissimi, e quindi entrambi i gruppi avevano interesse a mantenere relazioni di tipo commerciale.

Leggi anche Saggio breve sulla Rivoluzione americana

RIVOLUZIONE AMERICANA RIASSUNTO BREVE - Nel giro di poco tempo però, gli inglesi, non ebbero più bisogno dei rifornimenti alimentari provenienti dai campi coltivati dagli indiani; questi ultimi, però, si abituarono in fretta all' uso di prodotti tipicamente europei, come ad esempio il rum. Per acquistare i prodotti inglesi, gli indiani furono costretti a procurarsi merci che potessero interessare agli europei; tra questi il primo posto spettò senza dubbio alle pellicce. Lo sforzo di procurarsi il maggior numero di pellicce possibili causò un notevole aumento dei conflitti tra le varie tribù, ognuna delle quali aspirava a diventare l'interlocutore commerciale privilegiato dei c.

Leggi anche Rivoluzione americana: riassunto

RIVOLUZIONE AMERICANA RIASSUNTO - Il colpo definitivo a questo sistema di relazioni avvenne quando ci fu l'arrivo di nuovi immigrati e, con un grande incremento demografico, si dovette procedere all'occupazione dei territori indiani. Alla precaria simbiosi centrata sugli scambi commerciali si sostituivano le guerre di conquista. Le varie colonie, erano molto diverse le une dalle altre. Le più fortunate, nel 700, erano la Virginia e il Maryland, colonie molto redditizie grazie alla coltivazione di tabacco.