L'espansione islamica: riassunto

Appunto inviato da mikelep96
/5

Breve riassunto dell'espansione islamica: storia, cause, successori di Maometto e le conquiste dell'impero arabo islamico (1 pagine formato doc)

ESPANSIONE ISLAMICA: RIASSUNTO

L’espansione islamica
I successori di Maometto
Dopo la morte di Maometto, ci si chiese chi sarebbe dovuto diventare il suo successore, e visto che il profeta non aveva lasciato nessuna indicazione, si definirono tre orientamenti:
- I compagni di Maometto secondo i quali il Califfo (successore) doveva essere eletto tra i primi seguaci del profeta;
- I legittimisti che volevano che il successore fosse scelto tra i parenti più vicini a Maometto, prevedendo una trasmissione ereditaria della carica;
- Gli Omayyadi, cioè i potenti della Mecca che pretendevano per sé il diritto di successione.
Inizialmente si impose il partito dei compagni che elesse come califfo Abu Bakr, il suocero di Maometto, che era stato tra i suoi primi seguaci.
 

CAUSE ESPANSIONE ISLAMICA

Ad Abu Bakr successero Omar e Othman il cui califfato termino con una grave crisi politica.
I legittimisti non si erano rassegnati, infatti assassinarono Othman e proclamarono califfo Alì, cugino di Maometto e marito della figlia prediletta del profeta, Fatima.
Iniziò una guerra tra i sostenitori di Alì e quelli del vecchio califfato. Infine Alì venne sconfitto e venne nominato califfo Mu’awija, degli Omayyadi, egli rese ereditario il califfato e con lui l’islam fu dominato dalla dinastia degli Omayyadi. La capitale venne spostata da Medina a Damasco. I seguaci di Alì, non scomparvero, ma diedero vita a una corrente autonoma dell’islam esistente ancora oggi, gli sciiti.
Le conquiste dell’Islam - Dopo la morte di Maometto incominciò un periodo di espansione con Omar, durante il suo califfato vennero conquistati: Egitto, Mesopotamia, Siria, Palestina. L’espansione riprese sotto il califfato di al-Malik conquistando l’Africa settentrionale, imponendosi sui Bizantini e le popolazioni locali, ormai oltre all’impero bizantino si affacciava sul mediterraneo anche un altro impero.
 

Storia dell'espansione islamica: riassunto

IMPERO ISLAMICO STORIA

La rapidità dell’espansione islamica, fu favorita da vari fattori:
- la debolezza degli avversari, in particolare dell’impero bizantino e del persiano;
- l’appoggio di molte popolazioni dominate dai bizantini o dai persiani, questi popoli, infatti si arresero facilmente alla conquista islamica, la cui dominazione sembrava meno aggressiva della precedente;
- l’entusiasmo religioso che spingeva gli Arabi a impegnarsi per la guerra che era considerata come un aspetto della jihad e chi moriva avrebbe trovato la beatitudine eterna.
L’espansione riprese nel VIII secolo, gli Arabi tornarono ad attaccare l’impero bizantino, assediando Costantinopoli. Invasero anche la penisola iberica e nell’arco di pochi anni ne assunsero il controllo determinando la fine del regno visigoto. A est l’espansione islamica continuò verso l’India e l’Asia centrale, raggiungendo i confini dell’impero cinese. Successivamente però l’espansione islamica venne bloccata dalla reazione dei Bizantini, dei Franchi e dei Cinesi:
- Nel 717 i Bizantini respinsero l’assedio di Costantinopoli e distrussero gran parte della flotta araba.
- Nel 732 i Franchi colsero la celebre vittoria di Poitiers che fu solo uno dei tanti combattimenti scoltisi lungo il confine dei Pirenei;
- Nel 751 gli eserciti cinesi e arabi si affrontarono nella battaglia di Talas, lo scontro fu vinto dagli Arabi, ma la loro capacità di espandersi si era ormai esaurita.
L’era delle conquiste dei musulmani era terminata, anche se nel IX secolo conquistarono la Sicilia.