Guerre di successione

Appunto inviato da satoru95
/5

Riassunto sulle guerre di successione in Spagna, Polonia, Inghilterra, Austria ecc. (1 pagine formato doc)

Guerre Di Successione
Guerra di successione spagnola: Carlo II d'Asburgo morì, e i possibili eredi erano Filippo d'Angiò (francese) e Carlo (austriaco), alla fine salì al trono Filippo, promettendo di non unificare i regni di Spagna e Francia.
Cominciò una guerra di successione, che portò la Francia sull'orlo del baratro, poiché attaccata contemporaneamente da Inghilterra, Austria e Olanda. Alla fine furono siglate le paci di Utrecht e Rastadt, Filippo resta sul trono spagnolo ma deve cedere tutti i territori italiani all'Austria. L'Inghilterra nello stesso periodo acquisirà un'indiscussa supremazia marittima.


Nuove alleanze: Terminata la guerra di successione spagnola, erano diversi gli stati che si ritenevano insoddisfatti.
La stessa Spagna aveva dovuto rinunciare a tutti i domini italiani, dopo aver promesso di non unificare il regno con quello di Francia, ma al contempo era assente un erede diretto al trono francese, alla morte di Luigi XV.  La Francia (governata da Filippo d'Orlèans per la minore età di Luigi XV) si alleò ad Austria, Inghilterra e Olanda per fronteggiare la Spagna che nel frattempo aveva invaso Sicilia e Sardegna.


L'Inghilterra: Salì al trono la protestante Anna Stuart, che subito unificò il regno inglese con quello di Scozia (con l'Atto di unione), ma alla sua morte l'unico erede legittimo era Giacomo, purtroppo di fede cattolica. Il parlamento, contrario all'insediamento sul trono di un re cattolico, impose Giorgio I Hannover, il quale però non era visto di buon occhio da gran parte della popolazione, poiché sembrava preso più dalla gestione dei suoi possedimenti in Germania, che al regno Inglese. Si formarono due gruppi, i "tories", che guardavano con favore un'eventuale restaurazione della dinastia Stuart sul trono, e i "whigs", radicali ortodossi anglicani.