L'Inghilterra del XVII secolo: Assolutismo e società inglese del seicento

Appunto inviato da giulish1
/5

riassunto dell'Assolutismo e società inglese nel primo Seicento (5 pagine formato doc)

ASSOLUTISMO E SOCIETA’ INGLESE DEL SEICENTO

La societa’ inglese del seicento: aristocrazia e gentry.

Prima meta’ del seicento = aspri conflitti in Inghilterra
Di conseguenza si scatena una guerra civile che si conclude nel 1649 con la caduta della monarchia e l’avvento della repubblica (commonwealt). I problemi erano di tipo politico-istituzionali, religiosi e riguardanti l’evoluzione economica della societa’ inglese.
Al vertice della societa’ inglese si collocava ancora la grande aristocrazia dei pari, anche se si trovava gia in una fase di declino economico e di prestigio politico.

Nell’ambito del processo di modernizzazione delle campagne inglesi aveva acquistato grande peso il ceto politico della gentry (nobilta’ minore). La gentry, in seguito alla formazione anglicana, aveva beneficiato della vendita deii beni dei monasteri (ordinata da enrico VIII) e aveva allargato i suoi possedimenti terrieri; allo stesso tempo la gentry si era inserita nel movimento degli enclosures.
Il ceto della gentry era molto differenziato al suo interno: per reddito (latifondisti, piccoli e medi proprietari..) e per rango (gentry maggiore = baroni, cavalieri, signori…detenevano importanti cariche nelle contee e nell’esercito \ gentry minore = “gentleman” che esercitavano funzioni politiche, militari e giudiziarie).

Assolutismo e società inglese del Seicento: riassunto


RIASSUNTO 600

I gruppi sociali non nobili delle campagne e delle citta’. La crescita economica del cinquecento e dei primi del seicento aveva portato una forte differenziazione sociale tra i non nobili; si arricchiscono i contadini proprietari indipendenti, gli yeomen, mentre i contadini poveri avevano dovito cedere la terra e mettersi alle dipendenze di altri. Nelle citta’ accanto si ricchi mercanti vi era un gruppo intermedio (professionisti, artigiani, piccoli e medi commercianti) che si distingueva dalla massa dei lavoratori salariati urbani (attivita’ manifatturiere e portuali).

Assolutismo inglese: riassunto


MONARCHIA COSTITUZIONALE INGLESE

Le gerarchie sociali in base al reddito:
Dal punto di vista delle condizioni economiche il vertice della societa’ inglese del XVII secolo e’ costituito:

1.    dalla grande aristocrazia, dalla gentry (ricchezza fondiaria, controllo politico delle campagne..) e dalla classe dirigente delle citta’;
2.    una classe media composta dagli strati bassi della gentry, dai produttori agricoli indipendenti, dai mercanti, dai ricchi artigiani e imprenditori tessili.
3.    i lavoratori salariati dell’agricoltura, dell’industria e delle attivita’ portuali
4.    lavoratori domestici, disoccupati e vagabondi.

Storia della Francia e dell'Inghilterra del Seicento: riassunto


ASSOLUTISMO E SOCIETA’ INGLESE DEL SEICENTO
: REGNO DI GIACOMO I STUART

Dopo la morte di Elisabetta I (1603) si chiude la dinastia tudor; al trono ali’ giacomo i stuart (figlio di maria stuart), fino a quel momento re di scozia. Si realizzo’ quindi l’unificazione di scozia e Inghilterra. Il suo programma assolutistico porto’ a forti resistenze in campo istituzionale e religioso.
Nell’ amministrazione della giustizia cerco’ di rafforzare le corti giudiziarie composti da funzionari nominati dal re, riducendo l’influenza della gentry, in cui la giustizia era amministrata sulla basedi procedure consuetudinarie (common law).