Gli ordini cavallereschi religiosi: riassunto

Appunto inviato da mapo1239
/5

Ordini cavallereschi: riassunto sulle prime istituzioni religiose-militari nate all'epoca delle Crociate, ossia l'ordine dei templari, degli ospitalieri e l'ordine teutonico (2 pagine formato doc)

ORDINI CAVALLERESCHI RELIGIOSI: RIASSUNTO

Gli ordini cavallereschi nelle Crociate. Le prime istituzioni religiose a carattere militare sono state fondate nel Medioevo, all'inizio del XIII secolo e prendono il nome di ordini cavallereschi.

Questi hanno costituito un tipo di milizia del tutto particolare perché erano composti esclusivamente da volontari il cui compito li impegnava per tutta la vita. Alcuni (Templari, Ospitalieri e Teutonici) svolgevano attività commerciali.
Attraverso la rete di commende potevano disporre di entrate regolari e ciò permetteva loro di tenere in piedi le forze militari, eserciti che comprendevano non solo cavalieri ma anche sergenti a cavallo e fanterie. Gli ordini dislocati in Terra Santa, sulle sponde del Baltico, in Castiglia e in Portogallo e tra i loro compiti c'era quello di proteggere i pellegrini che si recavano in Terra santa: avrebbero potuto schierare in campo tra i 5.000 e i 10.000 combattenti.

Ordini cavallereschi: riassunto

ORDINI CAVALLERESCHI CROCIATE

Obblighi e Servizi Militari - Il primo tipo di obbligo derivava dal sistema feudale vassallatico: migliaia di individui, umili o potenti, erano tenuti a prestare ai loro signori un servizio militare di varia natura. I vassalli dovevano prestare servizio per andare a cavallo armati, su intimazione del loro padrone, in tutti i luoghi del reame. Servivano come sergenti e cavalieri e avrebbe potuto trascorrere anche tutta la vita sotto le armi. Ogni feudatario era tenuto a servire di persona fino ai 60 anni; in seguito gli sarebbe subentrato il figlio o, in mancanza, un qualsiasi altro cavaliere in sostituzione del quale potevano essere inviati 2 scudieri. Il primo ordine Cavalleresco è stato rappresentato dai Templari.

I templari: breve ricerca

ORDINE CAVALLERESCO DEI TEMPLARI

Ordine dei Templari - Nasce, durante le crociate, verso il 1118 in Terra Santa come ordine formato da pochi cavalieri pii e devoti, i quali puntano a garantire la sicurezza delle strade che conducono i pellegrini sino al loro principale luogo di culto. Questa minuta confraternita rafforza pian piano le proprie strutture pronunciando il triplice voto di castità, povertà e obbedienza, in modo da combinare la tradizione monastica con quella militare; sino a diventare di lì a poco un ordine regolare, aspirante alla perfezione. Per suscitare nuove vocazioni e quindi per estendere il loro ordine, i Templari sviluppano la loro professione anche in Occidente ponendo sempre a capo di tutto i principi teologici del loro genere di vita. Ma ecco che i Templari si trovano ora in una posizione senza vie d'uscita: se uccidono si macchiano di un peccato mortale; se vengono uccisi, non essendosi preparati in modo adeguato alla morte, si dannano per l'eternità. Qualcuno si esprime su questa faccenda e non li giudica affatto degli omicidi, perché il compito dei Templari è quello di sopprimere il male e quindi quello di sconfiggere i malfattori, coloro che si oppongono alla loro mentalità. Che nome bisognava dare ai membri della nuova milizia: monaci o cavalieri? Gli storici prendono in considerazione sia l'uno che l'altro termine. I Templari non possono possedere niente di proprio ed è per questo che abitano tutti sotto lo stesso tetto, ricevendo dai loro capi il cibo e il vestiario.

Storia dei templari in breve