Pericle: politico, oratore e militare ateniese

Appunto inviato da deliabianco
/5

Pericle: riassunto della politica dell'oratore e militare ateniese e della storia di Atene (1 pagine formato )

PERICLE: RIASSUNTO

Pericle.

Il capo del partito democratico ateniese Pericle diresse la vita della città per trenta anni, trasformandola nella maggiore potenza dell’Antica Grecia. Egli pur venendo da una delle famigli più ricche e nobili, operò per rafforzare la componente popolare (demos) , infatti, trasferì tutti poteri alla Bulè (consiglio di 500 uomini: 50 di ognuna delle 10 tribù fondate da Clistene)e l’ Areopago (consiglio di tutti gli ex arconti) si ridusse a giudicare solo i crimini più gravi come i delitti  di sangue. Inoltre introdusse un’indennità per chiunque partecipasse al tribunale o all’assemblea come giudice.

ATENE E LA DEMOCRAZIA

Pericle era un uomo di vasta cultura e favorì lo sviluppo delle arti r delle scienze.

Molti intellettuali divennero suoi amici e iniziarono a riunirsi in un circolo animato dalla sua compagna Anaspasia. Egli promosse la costruzione di splendidi edifici monumentali che avrebbero trasformato Atene in un museo. Pericle fece edificare l’acropoli distrutta dai persiani, perché simbolo delle istituzioni sia politiche sia religiose ateniesi , e per dimostrare la grandezza e la potenza della città fece erigere il Partenone in onore di Athena Partenone.

Atene di Pericle: riassunto

ATENE DI PERICLE

Svuotando però le casse della Polis, l’unico modo per trovare altro denaro era conquistare nuove città e obbligarle a versare dei tributi ad Atene. Nel 454 a.C.  egli cominciò a trasferire il tesoro della Lega e quindi degli alleati da Delo ad Acropoli per appropiarsene. Da quel momento non convocò più il Consiglio della Lega ed Atene divenne così la città tiranno che strangolava e divorava gli alleati.