Prima guerra mondiale: cause e conseguenze del conflitto

Appunto inviato da bookte
/5

Riassunto delle cause, svolgimento e conseguenze della Prima guerra mondiale fino alla conferenza di Versailles (6 pagine formato doc)

PRIMA GUERRA MONDIALE: CAUSE E CONSEGUENZE DEL CONFLITTO

Prima guerra mondiale, le cause. La causa scatenante della Prima guerra mondiale è stata l’assassinio dell’erede al trono asburgico Francesco Ferdinando, avvenuto a Sarajevo il 28 giugno 1914 per opera di uno studente serbo.


Le cause remote della guerra sono invece diverse. In primo luogo i contrasti iniziarono nel momento in cui Bismarck, l’allora cancelliere tedesco, si alleò con Russia, Austria e Italia, contro la Francia.

Un’altra causa era il contrasto anglo-tedesco creatosi quando la Germania iniziò una politica estera più aggressiva finalizzata a disgregare l’egemonia inglese e basata sulla creazione di una nuova potente flotta navale volta a conquistare nuove colonie. L’impero britannico, infatti, nel XIX secolo aveva svolto il ruolo di grande potenza, esercitando una funzione di controllo e di garanzia degli equilibri politico-diplomatici in Europa. Questo ruolo della Gran Bretagna si basava su un’indiscussa leadership economica che agli inizi del 1900 cominciò a declinare, a causa delle sempre più agguerrite economie nazionali come quella tedesca e statunitense, le quali cercavano di estendere la loro influenza nei mercati internazionali.

Cause della Prima guerra mondiale: riassunto


RIASSUNTO PRIMA GUERRA MONDIALE CAUSE E CONSEGUENZE

Verso il 1906/1907 si sviluppò un’intensa competizione tra le diverse nazioni europee (Francia, Gran Bretagna, Germania, impero Russo e impero Austriaco). Queste competizioni si svolgevano inoltre nel quadro del periodo imperialista: agli inizi del secolo, la spartizione delle terre era già avvenuta e i diversi imperi coloniali potevano allargarsi solo uno a discapito dell’altro, mettendo in discussione una spartizione nella quale avevano ottenuto grandi vantaggi Francia e Gran Bretagna. Questo si tradusse in una politica sempre più aggressiva, che comportò una generale corsa agli armamenti, cioè una tendenza a potenziare eserciti e flotte e ad investire capitali e risorse nella produzione di armi sempre più micidiali. La guerra e l’esercito divennero così un  grande affare economico, in cui potenti gruppi industriali e commerciali investirono enormi quantità di denaro.

Cause della Prima guerra mondiale in breve


CONSEGUENZE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE RIASSUNTO

Lo stato guglielmino lanciò poi il programma pangermanista, basato sul progetto della formazione di una grande Germania che riunisse tutti i popoli tedeschi dei vari stati europei. I timori di un’Europa guidata dalla Germania spinsero poi la Gran Bretagna e la Francia ad un riavvicinamento che divenne presto una vera e propria alleanza politico-militare, alla quale si avvicinò anche la Russia, preoccupata dell’appoggio tedesco alla politica espansionistica asburgico nei Balcani. Si vennero così a formare due sistemi di alleanze contrapposte: da una parte vi era la Triplice Alleanza (un patto di tipo difensivo stabilito già nel 1882) di cui facevano parte Germania, Austria e Italia, mentre dall’altra l’Inghilterra, la Francia e la Russia formarono la Triplice Intesa, che però venne costituita formalmente solo all’inizio della guerra.

Schema della Prima guerra mondiale: cause e conseguenze


CAUSE PRIMA GUERRA MONDIALE RIASSUNTO BREVE

La guerra fu inoltre scatenata dalle cosiddette guerre balcaniche, la prima delle quali iniziò a causa della volontà di indipendenza dall’impero asburgico di Cechi ed Ungheresi e dall’impero ottomano da parte di Croati e Sloveni che, guidati dalla Serbia (filorussa), divenuta indipendente nel 1882, costituirono la Lega balcanica per dichiarare guerra alla Turchia. La guerra terminò nel 1913 con la Pace di Londra e vide la vittoria della Lega Balcanica, con la liberazione della Macedonia dalla dominazione turca. La seconda guerra balcanica fu scatenata dalla Bulgaria, che dichiarò guerra alla Serbia per il controllo delle regioni macedoni. La Serbia, appoggiata ora dalla Turchia e dalla Romania, uscì ancora vincitrice.