Streghe del 1700

Appunto inviato da giraffino
/5

Relazione di storia sulle streghe del 1700: come erano viste e quali criteri ci si basava per stabilire se fossero streghe o meno (6 pagine formato doc)

STREGHE DEL 1700

Relazione di storia: «La caccia alle streghe» Brian P.

Levack. 2. Basi intellettuali. La credenza nella stregoneria va in un certo senso distinta in base alle classi sociali: sono state principalmente le classi dominanti a diffondere l’idea dell’esistenza della stregoneria: essi sostenevano per esempio che la strega venisse adescata dal Diavolo, un uomo affascinante e bello e che per compiere un patto con lui rinnegassero la fede cristiana calpestando un crocifisso. Queste credenze hanno le fondamenta in alcune idee popolari, quali gli incubi, i maleficia e l’esistenza  del Diavolo e il terrore verso questo.
Dunque gli strati più bassi della società temevano piuttosto le maledizioni delle streghe  che il presunto patto col Diavolo, idea sostenuta dalle classi più alte della popolazione ed evidentemente accolta dai giudici che processarono e mandarono a morte tantissime presunte streghe.

LA DIFFUSIONE DELLA CACCIA ALLE STREGHE IN ITALIA

Il Diavolo. Il Diavolo, a partire dalla bibbia è designato come l’angelo che si ribellò a Dio e fu cacciato nell’Inferno del quale divenne il re. Le rappresentazioni del Diavolo derivano dalla volontà dei Padri della Chiesa di demonizzare gli dèi pagani e quelli delle altre religioni. Il suo aspetto, secondo le descrizioni delle streghe processate era o quello di un uomo bello e affascinante o quello di una creatura con corpo umano ed elementi animali, come le corna o la barba caprina, riprese da divinità romane o greche e in alcuni paesi, come in Inghilterra presentava anche le mammelle, con evidente riferimento alla dea della fertilità Diana. Si dice che satana abbia una serie di scagnozzi, di creature che lo assistono nella sua opera, i  demoni; secondo il Nuovo Testamento, questi demoni sono legioni, intere schiere, si crede all’incirca 26 milioni. Il Diavolo inoltre in relazione alla stregoneria aveva sul corpo umano diversi poteri e limitazioni: poteva prendere possesso di un corpo semplicemente entrandovi e grazie al suo potere sulla materia poteva indurre quel corpo a compiere cattive azioni; spesso la possessione derivava da un ordine della strega o semplicemente per il capriccio di Satana.

La stregoneria nel Rinascimento

CACCIA ALLE STREGHE INQUISIZIONE

Egli aveva inoltre il potere di assumere forme animali e di creare allucinazioni, come ritenevano che facesse i Padri della Chiesa.  Tuttavia il Diavolo non poteva imporsi sulla volontà umana: l’uomo poteva ribellarsi spiritualmente alla possessione. C’è da notare però che tutte le testimonianze sulla forma del Diavolo o sui suoi poteri confessate dalle streghe non sono da considerasi attendibili, in quanto le streghe le dicevano o su suggerimento del giudice o sotto tortura.