Storia dei templari in breve

Appunto inviato da annalisa4ever
/5

Storia dei templari: come nascono, le donazioni, accuse, arresti e torture ai templari e i templari oggi (3 pagine formato doc)

STORIA DEI TEMPLARI IN BREVE

Vita e morte dell'ordine dei templari 
Quando nascono?
Templari durante le crociate.

L’ordine religioso-militare nasce nel Medioevo da alcuni cavalieri delle crociate, tra cui Ugo di Payns e Goffredo di Saint-Omer, ma l’anno non è preciso: le proposte sono 1118, 1119 e 1120 perché i documenti non riportano molti riferimenti cronologici.
La regola dice che il Concilio di Troyes si è riunito nel 1128, al nono anno dalla nascita dell’ordine: quindi si pensa che l’ordine sia nato nel 1119.

In un articolo del 1988 c’è una nuova data del Concilio e quindi un’altra datazione per la nascita.
È importante sapere che l’anno non inizia il 1° gennaio, ma il 25 marzo: quindi un altro documento fa pensare che l’ordine sia stato creato nel 1120.

I templari: breve ricerca

I TEMPLARI BREVE RICERCA

Perché?
Sono nati con lo scopo di difendere la Terra santa, in particolare il Santo Sepolcro a Gerusalemme, di proteggere i pellegrini che vi si recavano e di condurre i cavalieri peccatori verso la salvezza.
In Terra Santa esisteva anche un’istituzione che si dedicava ad assistere i pellegrini: l’Ospedale, la cui costituzione risale all’Antico Testamento.

Come entrare nel Tempio
Entrando nell’ordine si facevano donazioni e si pronunciavano voti di povertà, castità ed obbedienza. Durante la cerimonia c’era la dichiarazione della propria volontà, le mani giunte, l’inginocchiarsi, il maestro che rialzava il frate, il bacio sulla bocca simbolo di pace e la consegna del mantello. Con l’entrata, di solito, c’era anche il dono delle armi e del cavallo, la parte più importante per un cavaliere, che in tempo di pace non venivano nutriti come quelli del maestro, mentre durante le operazioni militari venivano sfamati in ugual modo.

Gli ordini cavallereschi: riassunto

I TEMPLARI OGGI

Gli esordi
Nel 1127 Ugo di Payns si imbarcò per l’Occidente con altri 5 cavalieri per:
• dare una regola approvata dalle autorità ecclesiastiche d’Occidente;
• far conoscere l’ordine e mobilitare maggiormente la cristianità;
• reclutare nuovi membri.
Prima di arrivare in Francia, Ugo passò per Roma dove incontrò il papa Onorio II a cui mostrò il progetto della regola. Dal 1127 al 1130, quando Ugo era lontano dall’Oriente, i Templari erano costretti ad impugnare le armi, a battersi e a uccidere. Solo nel 1129 arrivarono rinforzi.