Unificazione italiana e tedesca

Appunto inviato da satoru95
/5

Riassunto dettagliato sull'unificazione italiana e tedesca, con relativo confronto (analogie e differenze) (3 pagine formato doc)

Prussia e Stato Sabaudo: Nonostante le numerose rivoluzioni, alla metà dell’Ottocento, l’assetto complessivo definito a Vienna nel 1815 era sostanzialmente ancora in piedi e si reggeva sull’equilibrio dei rapporti di forza tra Francia, Gran Bretagna, Austria, Prussia e Russia.
Italia e Germania erano territori ancora molto frammentati politicamente, ma grazie alla Prussia e al Regno Sabaudo, presto le cose cambiarono.


In comune, questi due Stati, avevano le istituzioni di carattere marcatamente nobiliare e feudale prima, e burocratico e militare poi (cominciando a scambiare la fedeltà alla corona da parte dell’aristocrazia con il riconoscimento della supremazia sociale di quest’ultima).


Entrambi gli stati avevano inoltre ottenuto relativamente tardi il titolo regio dei propri sovrani (con la guerra di Successione spagnola). Vi erano tuttavia anche delle differenze; il sovrano prussiano rimase sempre ostile al liberalismo, mentre Carlo Alberto aveva mantenuto in vigore lo Statuto Albertino (di stampo liberale, molto flessibile ed adattabile ad qualunque governo) in Piemonte, inoltre qui furono approvate le Leggi Siccardi, che limitavano notevolmente il potere della Chiesa (con la soppressione del tribunale ecclesiastico, del diritto d’asilo nelle chiese e la diminuzione delle festività religiose).


Inoltre in Italia gli Austriaci erano considerati nemici oppressori a tutti gli effetti, dunque si poteva pensare all’unità nazionale solo contro l’Austria, mentre in Germania la si poteva concepire anche a prescindere dall’Austria.
In Germania poi gli stati erano tutti riuniti in una “Confederazione Germanica”, ovvero un’unione doganale (Zollverein), mentre in Italia (già sfavorita da scarse disponibilità di risorse strategiche come ferro, carbone, e terreno coltivabile) la contrapposizione tra regioni ricche e povere era molto più evidente.