Riassuno della Rivoluzione francese

Appunto inviato da scri420
/5

Rivoluzione francese: riassunto, cause e schema dei principali avvenimenti (2 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE FRANCESE CAUSE

Rivoluzione franceseCausa economica: diminuzione dei prodotti agricoli dovuta ad una serie di carestie+ aumento demografico= miseria per gli strati sociali più poveri: i contadini abbandonano i campi per trasferirsi in città.

Crisi del settore industriale: concorrenza agguerrita con l’inghilterra.
In + nobiltà e clero non pagavano le imposte e vivevano nel lusso più sfrenato.
Cause finanziarie: il bilancio era in decifit a causa delle spese militari e a causa delle somme utilizzate per mantenere il lusso della vita di corte.
Cause sociali: La popolazione era divisa in 3ceti: primo stato (clero) secondo stato (nobiltà) e terzo stato (popolazione restante) che avevano interessi opposti
Causa politico-culturale: Nonostante la Francia fosse il paese in cui l’illuminismo ebbe una maggiore definizione culturale e anche quello in cui a livello politico conosce le realizzazioni più modeste

Rivoluzione francese: riassunto

RIVOLUZIONE FRANCESE RIASSUNTO

Per risolvere la crisi Luigi 14° convoca gli STATI GENERALI il 5maggio 1789.
Il terzo stato presenta alla prima riunione il “quaderno delle lamentele”
I nobili e il clero volevano che si votasse per ordine mentre il terzo stato voleva si votasse per testa (cosi avrebbero ottenuto la maggioranza) ma il metodo di voto rimane invariato.
Inoltre Il re decise di organizzare le riunioni a versailles e obbligò il terzo stato ad indossare un austero abito nero
per questi 3motivi il 20giugno 1789 i rappresentanti del terzo stato,trovata chiusa la sala riunioni, decisero di incontrarsi per proprio conto in una sala adibita al gioco della pallacorda.
Qui giurarono di non separarsi finchè non avessero ottenuto una costituzione ispirata ai principi della sovranità popolare (giuramento della palacorda)
Il 17giugno il nuovo organo del terzo stato prese il nome di ASSEMBLEA NAZIONALE.

Il sovrano fu costretto ad ordinare alla nobiltà e al clero di unirsi all’assemblea nazionale per dare una nuova costituzione al paese: fu cosi che il nuovo organo prese il nome di ASSEMBLEA COSTITUENTE( 9LUGLIO 1789)

NOVITA’ Si avvia una POLITICIZZAZIONE DELLA SOCIETA’
Anche il popolo si interessa di politica e le donne iniziano ad avere un ruolo: non solo partecipano ai principali avvenimenti ma rivendicano anche i propri diritti politici.

Rivoluzione francese: cause ed effetti

RIVOLUZIONE FRANCESE RIASSUNTO DETTAGLIATO

Ma quando si diffuse la voce che il re aveva fatto giungere reparti militari per sciogliere l’assemblea costituente il popolo parigino, nel 14luglio 1789, si impadronì della BASTIGLIA (carcere politico e simbolo dell’ancien regime)
Sorse una milizia volontaria in difesa dell’assemblea costituente, la GUARDIA NAZIONALE, capitana da La Fayette.

Nelle campagne i contadini si ribellarono assaltando i castelli nobiliari e inducendo i nobili a fuggire all’estero.

Questo periodo fu detto “della grande paura” perché circolavano continuamente voci incontrollate che inducevano i contadini ad aggregarsi e ad armarsi.
Per questo il 4agosto 1789 venne decisa l’abolizione dalle corvees e degli altri obblighi feudali (dietro pagamento di un riscatto in denaro+ territorio diviso in 83dipartimenti)

Il 26Agosto 1789 venne approvata la DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL’UOMO E DEL CITTADINO proposta da La fayette. Essa, di matrice illuminista, riconosceva l’esistenza di diritti derivanti dall’uomo e non più dal sovrano per “libera concessione”. La società politica francese si trasformò: i sudditi si trasformarono in cittadini dello Stato. Venivano quindi accettati diritti quali la sovranità popolare, la libertà di parol,pensiero, religione e stampa+ l’inviolabilità della persona e della proprietà!

Il re, non approvando i nuovi decreti, fu costretto a trasferirsi a parigi per poter essere meglio controllato (marcia su versailles)

Rivoluzione francese: cause, cronologia, eventi e protagonisti

CAUSE RIVOLUZIONE FRANCESE SCHEMA

L’assemblea costituente intervenne anche nell’ambito dei rapporti tra stato e chiesa;
1) Nel 1790 fu approvata la costituzione civile del clero= i parroci e i vescovi dovevano essere dipendenti e stipendiati dallo stato +requisizione dei beni Il clero costituzionale giurò fedeltà allo stato mentre quello refrattario rimase fedele al papa.
2) Abolì i privilegi feudali
3) Emano la dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino.